Libri di grammatica

“Il papà lavora, la mamma cucina”: stereotipi sessisti nei libri di grammatica

In un libro di grammatica delle scuole elementari un esercizio riporta stereotipi sessisti. Polemiche nel web e sui social
Il papà lavora, la mamma cucina stereotipi sessisti nei libri di grammatica

MILANO – Su un libro di grammatica delle scuole elementari c’è un esercizio che prevedere di cancellare i verbi intrusi, ma il problema è che i verbi rivelino una mentalità di tipo sessista. A denunciare l’accaduto l’Associazione culturale ConsapevolMente.

La mamma bada alla casa, il papà lavora e si informa

È stato rintracciato in un libro di grammatica delle elementari, della casa editrice Nuvola – Libro dei percorsi, Edizione La Spiga (2017), un esercizio che ha suscitato polemiche: l’esercizio consiste nel cancellare il verbo non adatto. Alla voce “La mamma” i verbi a disposizione sono “cucina”, “stira”, “tramonta”, mentre per la voce “Il papà” le azioni disponibili sono “legge”, “lavora”, “gracida”. È evidente che nel compito la sfera legata alla mamma sia quella della casa, mentre l’ambito del papà sia la cultura e la società. Come se vivessimo ancora in un mondo che non ha mai vissuto l’emancipazione femminile.
A darne notizia l’Associazione culturale ConsapevolMente, che con ironia, sottolinea lo stereotipo di genere alla base dell’esercizio:

L’UNESCO ha denunciato il sessismo dei libri scolastici, nelle cui pagine si fa leva che le donne si occupino dei lavori di casa e alla crescita dei propri figli, come se non avessero una vita all’infuori delle mura domestiche.

Via: La Repubblica

© Riproduzione Riservata