Concorsi truccati all’Università. Sospesi il rettore e 9 professori

Scandalo nell'Università italiana. Il rettore di Catania e 9 professori sono stati sospesi per concorsi truccati, ma le indagini continuano
Concorsi truccati all'Università. Sospesi il rettore e 9 professori

MILANO – “Università bandita” è il nome dell’indagine che vede sospeso il rettore dell’Università di Catania Francesco Basile. L’accusa, però, riguarda altri 9 professori, che sono stati sospesi dal loro incarico per 27 concorsi truccati. A riguardo la Digos sta indagando su 40 professori che insegnano in altre università italiane.

“Università bandita”, la corruzione nelle università

Il rettore di Catania Francesco Basile e altri 9 professori sono stati sospesi per associazione a delinquere, corruzione, turbativa d’asta in relazione a concorsi truccati. La Digos, che ha chiamato il caso “Università bandita“, sta indagando su 40 professori che insegnano in varie università, come quelle di Milano, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Catanzaro, Napoli, Padova, Roma, Trieste, Venezia, Verona.
I concorsi in questione sono 27, di cui 17 sono per diventare professore ordinario, 4 per diventare professore associato e 6 per i ricercatori.

© Riproduzione Riservata