Università

La classifica mondiale delle università, il Politecnico di Milano la migliore in Italia

La classifica delle migliori università del mondo mostra che l'ateneo di spicco d'Italia sia il Politecnico di Milano, per il quinto anno
La classifica mondiale delle università, il Politecnico di Milano la migliore in Italia

MILANO – È uscita la classifica delle migliori università al mondo, la QS University Rankings, che vede quest’anno in classifica 34 atenei italiani, quattro in più dell’anno scorso. La classifica è stata fatta in base a una ricerca approfondita che include le opinioni di 94.000 docenti, accademici, ricercatori e di 44.000 manager e direttori, risorse umane; inoltre sono compresi anche l’analisi di 11.8 milioni di pubblicazioni scientifiche e 100 milioni di citazioni e i dati di distribuzione di 23 milioni di studenti e di circa 2 milioni di docenti e ricercatori. Alla luce di queste analisi la migliore università al mondo è il Mit di Boston, per l’ottavo anno di fila. Per quanto riguarda l’Italia il Politecnico di Milano si riconferma per il quinto anno la prima università italiana. Invece la Sant’Anna di Pisa entra nelle top 10 per l’indicatore che misura l’impatto della ricerca prodotta.

Le migliori università del mondo

Sul podio delle migliori università del mondo ci sono il Massachussetts Institute of Technology (MIT di Boston), seguita dalla Stanford University e dall’Università di Harvard. La prima università d’Europa, e del Regno Unito, è quella di Oxford, che si colloca al quarto posto, seguita a distanza di tre posizioni dalla rivale Cambridge (6° posizione). Per quanto riguarda l’ateneo di maggior valore dell’Europa continentale va segnalata l’Eth di Zurigo, al 6° gradino. In Asia si distinguono le due università di Singapore, invece spicca in America Latina l’università di Buenos Aires (74° posizione, confermandosi il leader continentale per il quinto anno consecutivo).

E l’Italia?

L’ateneo migliore del nostro Paese è il Politecnico di Milano (156° posizione nella classifica mondiale), per il quinto anno di seguito, seguito dalla Scuola Normale Superiore di Pisa (167° posizione nella classifica mondiale), dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (175°) e dall’ateneo bolognese (180°) e dalla Sapienza (217°).
L’Italia è il settimo paese più rappresentato al mondo nell’edizione di quest’anno, il terzo in Unione Europea, dopo il Regno Unito e la Germania.
Rispetto all’anno scorso 5 università sono peggiorate, ossia quella di Ferrara, di Brescia, la Sant’Anna di Pisa, la Normale di Pisa e la Cattolica. Firenze e Napoli invece guadagnano posizione.
Il Politecnico di Milano è l’ateneo più premiato di Italia per quanto riguarda l’indicatore Employer Reputation, classificandosi al 61° posto. Quest’indicatore valuta la preparazione dei laureati dell’ateneo.
Le università italiane vengono penalizzate per l’indicatore che misura la proporzione tra studenti e docenti.

 

 

 

© Riproduzione Riservata