Cellulare in classe, ipotesi proibizione totale

La proposta di legge mira alla proibizione totale del cellulare e dei dispositivi elettronici sul suolo scolastico per gli studenti delle scuole elementari e medie
Cellulare in classe, ipotesi proibizione totale
Unsplash / Priscilla de Preez

MILANO – Divieto assoluto di utilizzare il cellulare a scuola. È la proposta di legge contenuta nell’insieme di normative che mirano a reintrodurre l’insegnamento dell’educazione civica nelle scuole elementari e medie.

La proposta

La proposta è stata avanzata sia dalla Lega che da Forza Italia, nell’ambito di una proposta di legge che mira a reintrodurre e implementare l’insegnamento dell’educazione civica nelle scuole medie ed elementari. L’utilizzo del cellulare e di altri dispositivi elettronici verrebbe proibito sul suolo scolastico per gli studenti delle scuole primarie e secondarie, anche nelle pause tra una lezione e l’altra (come accade, ad esempio, in Francia). Attualmente la norma in vigore  è quella voluta dall’ex-ministro Fedeli, relativamente permissiva sull’uso del cellulare nei luoghi della didattica.

© Riproduzione Riservata