Sei qui: Home » Poesie » Quando Dio creò l’amore, la poesia di Charles Bukowski sulla complessità dell’amore
Poesia d'amore

Quando Dio creò l’amore, la poesia di Charles Bukowski sulla complessità dell’amore

Quando Dio creò l'amore, la poesia di Charles Bukowski, scrittore controverso della letteratura americana. Un inno alla complessità di questo sentimento

Nelle poesia di Charles Bukowski, scrittore controverso della letteratura americana, la vita e la poesia si uniscono, si compenetrano perennemente. Unisce le riflessioni più universali  a quelle più intime, singolari. “Quando Dio creò l’amore” è una poesia che parla della complessità, spesso anche difficile da affrontare, del sentimento più importante della nostra vita: l’amore.

Un sentimento complesso come l’amore

Charles Bukowski ha voluto pensare a come l’amore, sentimento in grado di alterare e definire le nostre vite, sia stato creato da qualcuno “sopra di noi”. Un Dio, un’entità che ha plasmato questa pulsione, questo fuoco come l’amore. Cosa fece, Dio, quando lo creò?
Bukowski con la sua pungente ironia, sincerità, descrive i vizi e le ombre dell’uomo, del mondo. Parla della creazione di alcuni animali, piante, persone, falle della società come il suicidio. Parla di un Dio che ha creato il mondo inconsapevolmente, nervoso (era ubriaco; era a terra; era su di giri; stava dormendo…) Ma poi, quando ha creato l’amore, ha creato una donna d’amare. E così, il corpo di una donna si carica dell’erotismo e della passionalità tipica di Bukowski. Perchè quando Dio creò l’amore e la sua donne distesa sul letto, creò il mare e il fuoco. Creò gli opposti.  Ma facendo così, creò l’intero universo. L’amore diventa una persona che, improvvisamente, diventa il nostro universo. 

Quando Dio creò l’amore, la poesia

Quando Dio creò l’amore non ci ha aiutato molto
quando Dio creò i cani non ha aiutato molto i cani
quando Dio creò le piante fu una cosa nella norma
quando Dio creò l’odio ci ha dato una normale cosa utile
quando Dio creò Me creò Me
quando Dio creò la scimmia stava dormendo
quando creò la giraffa era ubriaco
quando creò i narcotici era su di giri
e quando creò il suicidio era a terra

Quando creò te distesa a letto
sapeva cosa stava facendo
era ubriaco e su di giri
e creò le montagne e il mare e il fuoco
allo stesso tempo

Ha fatto qualche errore
ma quando creò te distesa a letto
fece tutto il Suo Sacro Universo.

 

 

© Riproduzione Riservata