Sei qui: Home » Poesie » Una poesia di Rupi Kaur sulla resilienza delle donne
Poesia per le donne

Una poesia di Rupi Kaur sulla resilienza delle donne

"Il vostro spirito ha sbriciolato montagne" è una poesia di Rupi Kaur sulla resilienza, la straordinarietà di ogni donna, che va oltre l'aspetto esteriore.

“Il vostro spirito ha sbriciolato montagne”, scrive così Rupi Kaur, scrittrice e attivista femminista. La poesia che vi proponiamo oggi è contenuta nel suo libro Milk and Honey. Attraverso la sua attività social, Rupi Kaur, è stata in grado di raccontare le donne e le loro battaglie, con un linguaggio semplice ma diretto.

L’autrice ha scavato nella profondità dell’animo di ognuna, facendo breccia sui sentimenti e sulle esperienze più caratteristiche del mondo femminile. Così, poiché in queste ore ci troviamo a parlare ancora dell’incredibile sessismo che dilaga nella nostra società, vogliamo proporvi questo componimento.

Rupi Kaur ci insegna il rispetto tra donne

Una scrittura diretta, breve, coincisa. Rupi Kaur, così come in ogni post su Instagram, ci regala delle istantanee sull’emotività di ogni donna. Descrive il mondo femminile e il femminismo, compreso delle sue battaglie più dure e controverse, attraversando ogni generazione. Di origine Indiana, la Kaur si fa paladina di un movimento che vede ogni donna al centro della propria vita. Le vede forti, resilienti, straordinarie nella loro intelligenza e in ogni loro sfaccettatura. 

In questa poesia che vi proponiamo, la giovanissima poetessa si “scusa” con le donne che essa stessa ha giudicato come “belle” e basta. Perché nessuna di noi è “bella e basta”. Ma questa etichetta, purtroppo, diventa una costante che ritroviamo quotidianamente, poiché immersi, tutti noi, in una società sessista. Una società dove il patriarcato, ha stabilito da secoli le “regole”, i termini per definire una donna. 

E così, prima veniamo giudicate in base al nostro aspetto esteriore e poi, forse, in base a quello che siamo in grado di fare. Purtroppo questo errore, lo facciamo anche tra donne. Per questo Rupi Kaur si scusa. Perché incappiamo anche noi nella trappola del giudizio esteriore, tralasciando  – o lasciando in secondo piano- quelle che sono altre specifiche di ogni persona. 

Se ci troviamo, nel 2021, a trattare argomenti come il “sessismo”, l’oggettivizzazione del corpo della donna, la “rape culture”, e molto altro, è perché le donne si stanno finalmente rendendo conto dell’urgenza di un cambiamento. L’universo femminile si sta facendo piano piano spazio e, facendolo, si rende conto di quanto sia complicato.

Le donne sono sottoposte a polemiche, epiteti, discriminazioni, mansplaining continuo e chi più ne ha più ne metta. Perciò, credo sia fondamentale creare un dialogo e un cambiamento in primis tra donne. Un cambiamento di atteggiamento, l’una verso l’altra, teso alla solidarietà e al rispetto reciproco.

Perciò grazie Rupi Kaur, per aver creato negli anni, una comunità di donne che crede nel potere dell’essere donna. E grazie ancora, per averci ricordare che la straordinarietà e la resilienza di ognuno, vengono molto prima di un bel viso o un bello spacco di gonna. 

Chi è Rupi Kaur

Nata nell’Ottobre del 1992 in India, più precisamente nella regione del Punjab, Rupi Kaur si è trasferita con la famiglia a Toronto all’età di quattro anni. La poesia inizia a far parte della sua vita durante l’adolescenza quando inizia a condividere prima su Tumblr e poi su Instagram i propri lavori. Il suo primo libro “Milk and honey” verrà pubblicato nel 2014 e vedrà un incredibile successo mondiale. “The Sun and Her Flowers”, la sua seconda raccolta di poesie sarà pubblicata nel 2017. Pubblicato pochi mesi fa,  “Home body. Il mio corpo è la mia casa” sembra aver seguito il successo di entrambe le sue opere precedenti. Oggi Rupi Kaur è famosa in tutto il mondo non solo per la sua rivoluzione poetica, ma anche per l’attivismo in diversi ambiti.

La poesia di Rupi Kaur alle donne

Voglio scusarmi con tutte le donne

che ho definito belle

prima che intelligenti o coraggiose

scusate se ho fatto figurare

le vostre semplicissime qualità innate

come le primi di cui andar fiere quando  il vostro spirito

ha sbriciolato montagne 

d’ora in poi dirò cose come

siete resilienti o siete straordinarie 

non perché non vi ritenga belle

ma perché siete ben più di questo

 

Stella Grillo

 

© Riproduzione Riservata