Preghiera degli artisti

Ennio Morricone, la preghiera degli artisti per salutare il Maestro

Le parole della Preghiera degli artisti, letta da un amico, hanno accompagnato il maestro Ennio Morricone nella cerimonia funebre di ieri
preghiera-artisti-ennio

“Siamo pittori, scultori, musicisti, attori, poeti, danzatori, siamo i tuoi piccoli che amano vivere sulle ali della poesia per poterti stare più vicino”. Le parole della Preghiera degli artisti, letta da un amico, risuonano nella cappella del Campus biomedico di Roma, dove ieri alle 19 sono stati celebrati i funerali di Ennio Morricone. Un cerimonia sentita, commossa, quanto discreta. Come del resto aveva richiesto il compositore nel necrologio scritto da lui stesso: “Non voglio disturbare”. Di fronte all’altare c’è una piccola folla di appena 40 persone. In prima fila la moglie Maria, accanto ai figli Andrea, Giovanni, Alessandra e Marco. E poi le sorelle Adriana, Maria, Franca, i nipoti e i parenti di vario grado. Gli unici amici sono Giuseppe Tornatore e l’avvocato Assumma. Le note della colonna sonora del film The Mission, composta dal maestro nel 1986 ed eseguite da un organista, accompagnano il momento della comunione. Ecco, per intero, la celebre preghiera degli artisti, recitata da un amico durante la cerimonia funebre. 

La preghiera degli artisti

O Signore della bellezza, Onnipotente Creatore di ogni cosa,

Tu che hai plasmato le creature imprimendo in loro l’impronta mirabile della tua gloria, Tu che hai illuminato l’intimo di ogni uomo con la luce del tuo volto, volgi su noi lo sguardo e abbi pietà di noi, della nostra debolezza, della nostra povertà, volgi i tuoi occhi sul nostro lavoro, sulle nostre fatiche di ogni giorno,guardaci, siamo gli artisti, i tuoi artisti.

Siamo pittori, scultori, musicisti, attori, poeti, danzatori, siamo i tuoi piccoli che amano vivere sulle ali della poesia per poterti stare più vicino, e per aiutare i fratelli a guardare più in alto nel tuo cielo e più in profondità, nel loro cuore. Perdonaci se siamo fragili e incostanti, ma siano uomini, donaci la tua forza, quella che scopriamo nella tua Parola, quella che sentiamo nella tua grazia, quella che riceviamo dalla tua Eucaristia, da quel pane spezzato che è comunione, fraternità e gioia.

Ti preghiamo per noi, per tutti gli artisti, per il mondo distratto, fa’ che possiamo aiutare tutti gli uomini a scoprire qualcosa di Te, attraverso la nostra arte. La nostra vita sia un canto di lode alla tua bellezza e le nostre opere i raggi luminosi che illuminano le strade degli uomini. Donaci il tuo perdono e la tua benevolenza, donaci il tuo Spirito di sapienza e di bellezza, ispiraci con il tuo amore e la tua grazia, e donaci ali stupende affinché con l’arte ci innalziamo fino a te. Te lo chiediamo per Gesù Cristo, Signore e fratello nostro.

Amen

© Riproduzione Riservata
Commenti