Venezia, la profezia di Banksy si è avverata

Ieri mattina a Venezia un'enorme nave da crociera è andata contro un battello turistico. Il segnale di Banksy non è stato colto
Venezia, la profezia di Banksy si è avverata

MILANO – Quando pensiamo a Venezia, immagini di bellezza, mistero e arte. È questo il ritratto di una delle città più belle e particolari di Italia. Tra le sue calli scrittori e artisti di ogni genere hanno passeggiato, trovando l’ispirazione, entrando a contatto con il Bello e l’Unico: basti pensare a Shakespeare, il quale ambientò l’opera teatrale “Il mercante di Venezia”. È vero che il commediografo più famoso al mondo affermò di non averci mai messo piede, ma in alcuni angoli della città si possono leggere targhe e cartelli “Shakespeare è passato di qua”. Ma ad ogni modo, Venezia è una perla. Una perla che, però, viene deturpata dalla navi da crociera che attraccano nel porto della laguna. La goccia che ha fatto traboccare il vaso si è verificata ieri mattina nel canale della Giudecca.

LEGGI ANCHE: Banksy espone in piazza San Marco ma viene allontanato dalla polizia

L’episodio

Ieri mattina Venezia è stata svegliata da una sirena. La crociera MSC che doveva attraccare nel porto della città, a causa del motore in avaria ma “in spinta”, accelera senza riuscire a fermarsi. Immaginatevi un mostro di 275 metri che pesa 65 mila tonnellate non riuscire a fermarsi in un porto piccolo e fragile come quello di Venezia. E infatti l’incidente si è verificato: si è scontrata contro la barca fluviale River Countess,un barcone fluviale, i cui passeggeri erano per lo più turisti. 5 sono state le turiste rimaste ferite.
Questo episodio ha sicuramente provocato (come è ovvio, sebbene se ne parlasse da anni) uno scossone, tanto che dal governo è giunta la decisione di trovare una soluzione definitiva per evitare incidenti del genere e allontanare le grandi navi dal percorso Bacino di San Marco – Canale della Giudecca.

L’istallazione di Banksy

È trascorso davvero poco tempo dalla performance ideata dallo street artist Banksy. Un anziano signore allestisce in Piazza San Marco la sua bancarella con quadretti, che tutti insieme costruiscono l’immagine di una mega nave da crociera. Ma arrivano i poliziotti che, non capendo, chiedono, per mancata autorizzazione, di andarsene.
L’artista aveva capito perfettamente la situazione, meglio ancora delle istituzioni, e a modo suo aveva cercato di mandare un messaggio: Venezia è una cristalleria, è una bomboniera, piccola, bellissima e piena di storia. Non è proprio il luogo più adatto per far attraccare le navi da crociera.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

. Setting out my stall at the Venice Biennale. Despite being the largest and most prestigious art event in the world, for some reason I’ve never been invited.

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data:

 

© Riproduzione Riservata