News

Addio al poeta e drammaturgo Guido Ceronetti

Ceronetti

Guido Ceronetti, poeta, filosofo, scrittore, traduttore, giornalista e drammaturgo italiano, si è spento questa mattina all’età di 91 anni…

MILANO –  Questa mattina intorno alle 7, è morto Guido Ceronetti, una figura importante del panorama culturale italiano. Dopo un ricovero per broncopolmonite, il poeta purtroppo ci ha lasciati all’età di 91 anni.

Poliedrico Ceronetti

Un uomo erudito e poliedrico che fin dal 1945 ha iniziato a collaborare con testate del calibro de “La Stampa”. Torinese di nascita ma in Toscana da molti anni, Ceronetti è stato poeta, filosofo, scrittore, traduttore, giornalista e drammaturgo. Molti importante è stata la sua attività di traduttore dal latino e dall’ebraico oltre che della poesia moderna. Tra le sue attività, la fondazione del Teatro dei Sensibili nel 1970, un teatro di marionette, insieme alla moglie Erika Tedeschi, inizialmente ospitato presso la loro casa e poi diventato itinerante.

L’attività di scrittore

Tra le sue opere più significative vanno ricordate Un viaggio in Italia e le raccolte di aforismi e riflessioni Il silenzio del corpo e Pensieri del tè.  Il suo ultimo libro invece, Messia, è stato pubblicato lo scorso anno da Adelphi. Nell’opera egli parte alla ricerca di presenze e testimonianze messianiche nei testi degli autori che da sempre frequenta e ama: da Eraclito a Isaia, da Buber a Dostoevskij, da Rimbaud a Beckett, da Cechov a Kafka. E in tal modo ci indica una via perché secondo lui “pensare messianicamente, trattiene la mente dal precipitare nell’incretinimento generale”.

Addio al poeta e drammaturgo Guido Ceronetti ultima modifica: 2018-09-13T12:44:23+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti