Madonna e Mahmood, all’Eurovision vince l’integrazione

Durante l'Eurovision di quest'anno Madonna non ha rispettato le regole esibendo le bandiere d'Israele e della Palestina unite

MILANO – Il 18 maggio è andata in onda la finale dell’Eurovision Song Contest, il festival di musica internazionale, che quest’anno si trovava a Tel Aviv, in cui ogni Paese è rappresentato da un cantante di spicco: quest’anno per l’Italia gareggiava Mahmood, il giovane ventiseienne italiano di origini egiziane, che ha vinto il Festival di Sanremo con la canzone “Soldi”, che si è aggiudicato il secondo posto, dopo Dunkan Laurence, cantante olandese.

Israele, Palestina e…Madonna

Madonna è stato l’ospite più atteso del Festival. Si è esibita con due canzoni: Future, brano inedito del suo nuovo prossimo album Madame X, e in una nuovissima versione di Like a prayer che quest’anno compie trent’anni. Indossando una benda nera sull’occhio, la cantante si è esibita cantando Future in compagnia del rapper Quavo: i vari ballerini nel momento finale della coreografia, però, hanno dato le spalle al pubblico salendo una scalinata e un ballerino ha mostrato sulla sua schiena una bandiera d’Israele, mentre una ballerina ha rivelato una bandiera della Palestina sulla sua schiena. I due si sono abbracciati, camminando sulle scale insieme.
L’Unione Europea di Radiodiffusione (Ebu) ha dichiarato in serata che non aveva dato il suo preventivo consenso, dato che durante le prove questa scena non faceva parte della coreografia. L’Eurovision, dichiara l’Ebu, non è un evento politico.

Mahmood e l’Europa

Di Mahmood se ne sente parlare tanto a causa della sua vittoria a Sanremo, tanto per cominciare, ma anche per la grande fama che ha raggiunto in pochissimo tempo e che lo ha portato ad esibirsi all’Eurovision, rappresentando l’Italia. Soldi, il brano che ha decretato il suo successo, ha riscosso consenso anche all’Eurovision, facendolo classificare al secondo posto. Mahmood aveva dichiarato prima del festival: “Spero di rappresentare al meglio quella parte di giovani italiani ed europei che hanno voglia di rimanere uniti.” E infatti a inizio giugno ha rivelato di ritrovarsi al Midem di Cannes con altri autori di varie nazionalità per scrivere brani, con la speranza di mostrare un bell’esempio di connessione tra i vari Paesi.

© Riproduzione Riservata