“I libri per tutti”, letture più accessibili per i bambini

Il progetto rivolto a bambini e ragazzi con disabilità e disturbi del linguaggio sarà lanciato il 2 aprile alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna

MILANO – Rendere accessibile la lettura a bambini e ragazzi con disabilità e disturbi del linguaggio. Nasce con questo obiettivo I libri per tutti, il nuovo progetto editoriale che vuole rendere accessibile la lettura a bambini e ragazzi con disabilità e disturbi del linguaggio. Esso è rivolto anche a persone straniere al primo approccio con la lingua italiana e a soggetti di ogni età con fragilità di lettura.

Comunicazione Aumentativa e Alternativa

Il progetto, promosso da Paideia, vede per la prima volta quattro gruppi editoriali italiani insieme (DeA Planeta Libri, Gruppo GeMS, Giunti Editore e Mondadori Libri) per la pubblicazione in versione digitale e cartacea di libri basati sulla Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA), in cui il testo alfabetico viene trasformato in simboli a cui si aggiunge per entrambi l’audio. Il CAA si basa su un sistema flessibile che utilizza tutte le competenze comunicative della persona: vocalizzazioni o linguaggio verbale, gesti, segni e comunicazione con ausili e tecnologia avanzata.

I primi titoli

Il progetto può favorire concretamente l’inclusione di bambini con disabilità o difficoltà nell’esperienza di lettura. Tra i primi titoli della collana: la ‘Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza’ (Guanda) di Sepulveda, le fiabe de ‘I tre porcellini’, ‘Il gatto con gli stivali’ e ‘La bella addormentata’ (tutte De Agostini), nella collana di prime letture Tea di Giunti Kids ‘Perchè il buio è così nero?’ di Silvia Serreli, ‘Amici nel mare’ (Il Battello a Vapore) di Guido Quarzo e ‘Stella stellina’ (Coccinella) di Mantegazza-Bussolati.

© Riproduzione Riservata