Festival del Cinema

Julie Andrews a Venezia, la stella di ‘Mary Poppins’ ci ha emozionato ancora una volta

Amata protagonista di 'Mary Poppins' e 'Tutti insieme appassionatamente', Julie Andrews ha coronato la sua carriera con il Leone d'Oro al Festival del Cinema di Venezia
Julie Andrews, un'icona intramontabile

Con 10 minuti interi di standing ovation Julie Andrews si è aggiudicata, assieme al regista Pedro Almodovar, un meritatissimo Leone d’Oro alla carriera nel corso della 76esima edizione del Festival del Cinema di Venezia. Alla conferenza stampa (affollatissima, anche di giovani) l’attrice si è emozionata raccontando i momenti più belli della sua carriera, proprio a partire dai due ruoli che l’hanno resa celebre: Mary Poppins e Fraulein Maria di Tutti insieme appassionatamente.

Julie Andrews, la più amata

Nel corso della sua lunghissima carriera Julie Andrews ha ricoperto i ruoli più disparati, non solo come attrice, ma anche come scrittrice di libri per bambini, doppiatrice, e regista. Iniziò come attrice teatrale, ed era già una stella di Broadway grazie al suo ruolo come Eliza Dolittle nel musical My Fair Lady, quando un incontro inaspettato diede una svolta vertiginosa alla sua carriera e alla sua vita.

Walt Disney si presentò a sorpresa da lei in camerino, e le propose di seguirlo a Hollywood per la parte di Mary Poppins. Per un pelo la Andrews rischiò di farsi scappare l’occasione, perché era incinta di quattro mesi. La gravidanza, per fortuna, non rappresentò un problema per Walt Disney, che si affrettò a rassicurarla: «Nessun problema, aspetteremo». E così, nel 1964 uscì Mary Poppins, lo storico film che la consacrò come attrice cinematografica e le valse l’Oscar come miglior attrice.

Da Mary Poppins a Tutti insieme appassionatamente

Quella bambinaia eccentrica, sagace, severa eppure brillante, ha fatto volare con la fantasia generazioni di bambini e adulti al ritmo delle sue canzoni, tanto che, solo un anno dopo, il produttore Robert Wise le propose un’altro ruolo di bambinaia – anche questo destinato a diventare iconico nella storia del cinema. Tutti insieme appassionatamente uscì nel 1965, e vide Julie Andrews nel ruolo di una giovane suorina, decisamente non tagliata per la sua scelta vocazionale, che abbandona il monastero su consiglio della sua Superiora per fare la bambinaia ai pestiferi figli del barone Von Trapp.

La colonna sonora da Oscar è una delle ragioni per cui amiamo così tanto questo film. Da ‘Quindici anni quasi sedici’ a ‘Do Re Mi’ a ‘Le mie cose preferite’, le canzoni di Tutti insieme appassionatamente sono diventate il simbolo di un film che è stato inserito nella lista dei 100 film più belli di tutti i tempi dell’American Film Institute.

Il Leone d’Oro alla Carriera al Festival del Cinema

Dopo più di 50 anni di carriera non solo cinematografica, ma anche teatrale, televisiva e registica, Julie Andrews ha raccolto con commozione il Leone d’Oro consegnatole da Luca Guadagnino. «È un vero piacere ricevere questo premio da parte del primo festival del cinema nel mondo – ha dichiarato l’attrice – . Mi considero una persona così benedetta per aver dedicato la maggior parte della mia vita alla recitazione. Grazie al pubblico che supporto il cinema e la sua magia».

Leggi anche: Marilyn Monroe, un’icona intramontabile

© Riproduzione Riservata