Houellebecq e Depardieu insieme nel film “Thalasso”

Houellebecq e Depardieu sono considerati per molti delle icone da ammirare, mentre per altri sono una vergogna. Ne discutono in Thalasso
Houellebecq e Depardieu insieme nel film Thalasso

MILANO – Sono due simboli della Francia, tanto odiati, quanto amati. Gerard Depardieu e Michel Houellebecq recitano insieme nell’ultimo film di Nicloux intitolato “Thalasso“. Il film, che segue Il rapimento di Houellebecq del 2014, vede l’attore e lo scrittore nei panni di loro stessi. Ma già da subito vengono accusati di essere la vergogna della Francia. Ed è questa una delle chiavi più importanti dell’intero film.

Depardieu e Houellebecq in accappatoio

Nella prima scena appaiono Depardieu e Houellebecq in accappatoio, ospiti di un albergp dove si sottopongono con scarso entusiasmo alla talassoterapia. L’attore ha con sé una valigia carica di salsicce, mentre lo scrittore tenta di scassinare il frigo dei vini bianchi, ma non riuscendoci si accontenta del vino rosso dell’amico. I due sono così ritratti con le loro debolezze e i loro difetti. A tale proposito si avvicina un terzo personaggio accusandoli di essere la “vergogna di Francia”.

Amati e odiati

Infatti sia in Francia, sia all’estero Depardieu e Houellebecq sono amati, ma anche molto odiati. Sono considerati delle icone della Francia, ma allo stesso tempo sono considerati come la condanna del popolo francese. Questa problematica lo scrittore stesso lo ha affrontato nel libro Nemici pubblici, in cui è riportato lo scambio epistolare di Houellebecq e lo scrittore e Bernard-Henri Lévy a proposito della cultura. Si chiedono entrambi, seppure diversi, cosa si prova ad essere additati come nemici pubblici. Prendendo il caso di Houellebecq, per alcuni è l’ultimo profeta di Occidente, altri invece lo accusano di islamofobia.

© Riproduzione Riservata