Bonus 1.000 euro a famiglia per i libri, la proposta di legge

Il testo "Disposizioni per la promozione della lettura" comprende bonus e agevolazioni fiscali per librai, editori e distributori e detrazioni in sede di dichiarazione dei redditi per chi acquista di libri
Bonus 1.000 euro a famiglia per i libri, la proposta di legge

MILANO – Biblioteche in tutte le scuole come strumento di promozione della lettura, una sorta di ‘sportello di quartiere’ aperto ai cittadini anche per l’organizzazione di eventi culturali. E’ questo l’obiettivo di una proposta di legge formata da 5 articoli presentata il 18 marzo scorso alla Camera, primo firmatario Gigi Casciello.

Disposizioni per la promozione della lettura

La proposta comprende anche bonus e agevolazioni fiscali per librai, editori e distributori, detrazioni in sede di dichiarazione dei redditi a favore delle famiglie che sostengono spese per l’acquisto di libri, fino a un massimo di mille euro all’anno, cifra da cui vanno scorporati i 400 euro previsti per i testi scolastici.

 

Diffondere il libro in tutte le forme

Secondo “una stima delle associazioni di categoria”, in Italia, afferma Casciello, “esistono circa 2mila librerie, la maggior parte delle quali si trovano al Centro Nord. Questo significa una media di una ogni 30mila persone. Non solo: circa 13 milioni milioni di cittadini non hanno una libreria nel Comune di residenza. Una libreria che chiude – avverte – è un presidio di cultura che viene cancellato”. Da qui la necessità di incentivare la diffusione del libro in tutte le forme, anche attraverso la presenza capillare sul territorio dei magazzini di distribuzione e detrazioni fiscali per autori, librai, editori e famiglie.

 

 

© Riproduzione Riservata