Amazon compie 25 anni

Amazon compie 25 anni. Tutto iniziò dai libri

Quest'anno Amazon compie 25 anni. Il colosso dell'ecommerce ha costruito il suo successo partendo dai libri
Amazon compie 25 anni. Tutto iniziò dai libri

MILANO – Amazon quest’anno compie 25 anni di attività. Un traguardo importante per la più grande ecommerce al mondo che ha posto le sue basi imprenditoriali sui libri. Jeff Bezos, il proprietario, che quest’anno compie 55 anni, il 5 luglio 1994 decise di lasciare il suo posto a Wall Street e di cambiare drasticamente vita, trasferendosi con la moglie nelle West Coast degli Stati Uniti. Tutto questo perché voleva raggiungere il suo sogno: vendere libri online.

Gli esordi di Amazon

All’età di 30 Jeff Bezos decise di rimboccarsi le maniche per esaudire il suo sogno, ossia vendere libri online, riuscendo a raggiungere ogni zona del pianeta con la sua azienda. Certo, gli inizi non furono semplici ma lo stesso Bezos nella redazione del suo piano aziendale aveva previsto che nei primi 5 anni di attività non ci fosse profitto. Alcuni investitori, inoltre, non videro di buon occhio la crescita lenta rispetto ad altre compagnie nate con l’avvento di internet. L’attesa e la pazienza di Bezos furono quindi ripagate, perché nel 2001 arrivarono finalmente gli utili.
Proprio nel 2001 infatti nasce Amazon Marketplace. Tale servizio, che permette a terzi di vendere i propri prodotti sulla piattaforma di Amazon, non limitandosi solo ai libri, diede un ulteriore scossone al mercato.

Amazon è il marchio di maggior valore al mondo

Nel 2005 il fatturato era sotto i 10 miliardi di dollari, ma già nel 2015 il fatturato sarebbero letteralmente decuplicato fino ai 100 miliardi. Tante furono le novità introdotte dall’azienda. A partire da Amazon Web Services, la piattaforma di cloud computing, passando per il Kindle, l’e-reader per leggere gli ebook, e finendo alla linea Echo,  Bezos ha infatti trovato il modo di entrare in ogni settore del mercato. Non c’è alcuna richiesta che Amazon non possa soddisfare. Questo percorso, finora lungo 25 anni, ha permesso ad Amazon di sfondare la capitalizzazione dei mille miliardi di dollari nel settembre del 2018, e a Bezos di diventare l’uomo più ricco del mondo.

Il nome di Amazon

Inizialmente non doveva essere “Amazon” il nome dell’azienda. Inizialmente Bezos decise di chiamarlo “Cadabra”, ma uno dei suoi consulenti legali gli fece notare che il nome fosse troppo simile alla parola “cadaver”. Così cambio il nome in Amazon. Infatti voleva che il nome iniziasse per “A”, così da comparire ai primi posti degli elenchi, e d’altro canto voleva avere una forza esplosiva del Rio delle Amazzoni.

© Riproduzione Riservata