Sei qui: Home » Lingua Italiana » Rispetto, origine e significato della parola
origine delle parole

Rispetto, origine e significato della parola

Si chiede rispetto, si porta rispetto, si nutre rispetto, si manca di rispetto. Ma che cos'è questo rispetto, da dove trae origine questa parola?

La parola rispetto è entrata sempre più nell’uso comune, soprattutto alla luce degli episodi di odio e alle offese che spesso si ricevono sui social da parte di personaggi famosi e non. Si chiede rispetto, si porta rispetto, si nutre rispetto, si manca di rispetto. Ma che cos’è questo rispetto, da dove trae origine questa parola?

Siero, antidoto e vaccino: qual è la differenza? Risponde la Crusca

Siero, antidoto e vaccino: qual è la differenza? Risponde la Crusca

L’Accademia della Crusca fa chiarezza circa l’uso inappropriato delle parole siero e antidoto nei giornali per indicare il vaccino.

Origine e significato della parola rispetto

Dal latino respĕctu(m), derivato di respicĕre che significa ‘guardare indietro’, quindi ‘considerare, aver riguardo’, la parola rispetto sul dizionario Garzanti ha come primo significato quello di “sentimento di deferenza e di stima nei confronti di una persona ritenuta degna”. La parola ha anche come accezione quella di “sentimento che induce a riconoscere i diritti, il ruolo, la dignità, il decoro di persone o di cose e fa astenere dal recare loro offesa; l’atteggiamento o gli atteggiamenti che ne derivano”.

L’importanza di rispettare gli altri e ciò che ci circonda

La parola veniva usata già nell’antichità quando Democrito, filosofo greco antico cofondatore dell’atomismo, per primo pone come principio dell’etica: “Non devi aver Rispetto per gli altri uomini più che per te stesso né agir male quando nessuno lo sappia più che quando tutti lo sappiano; ma devi avere per te stesso il massimo Rispetto e imporre alla tua anima questa legge: non fare ciò che non si deve fare.”

Dall’antichità ad oggi, il rispetto è quello che si pretende e si vuole verso di sé e in generale verso tutte le persone aventi eguali diritti nella società. Ma il rispetto, purtroppo, spesso viene calpestato, sia sui social che nella vita di tutti i giorni, dando vita a movimenti sociali che si fondano proprio sulla volontà di rispettare il prossimo e non calpestare i suoi diritti.

Il rispetto non lo si rivolge solo alle persone: esso va applicato anche nei confronti dell’ambiente, per evitare i rischi legati ai cambiamenti climatici o al non corretto smaltimento dei rifiuti nell’ambiente. Il rispetto è anche quello che occorre avere nei confronti del patrimonio artistico italiano che il mondo, da sempre, ci invidia. Un rispetto che va applicato tanto verso gli uomini, quanto verso ciò che ci circonda e che dovremmo tutelare per vivere meglio.

 

 

© Riproduzione Riservata