Perché si dice…”Passare in cavalleria” ?

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta delle origini storiche e gli aneddoti che si celano dietro le espressioni che usiamo quotidianamente
Perché si dice…”Passare in cavalleria”

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta delle origini storiche e gli aneddoti che si celano dietro le espressioni che usiamo quotidianamente durante la vita di tutti i giorni. Oggi vi spiego l’origine e il significato dell’espressione “Passare in cavalleria“.

L’origine della locuzione, “passare i cavalleria”, ci è stata tramandata dal gergo militare. Nei tempi passati nell’arma di Cavalleria militavano, per lo piú, nobili e ricchi, mentre nella Fanteria prestavano servizio soldati di umili origini che nulla potevano contro i soprusi cui venivano sottoposti da parte dei “cavalieri”: ai fanti venivano sequestrati vestiti, coperte, vettovaglie e tutto ciò che potesse rendere piú confortevole la vita militare al “cavaliere”. Va da sé che gli oggetti “passati in cavalleria” non venivano piú restituiti ai legittimi proprietari: di qui il passaggio di significato.

© Riproduzione Riservata