Parole dal mondo

Le 11 parole che hanno definito il mondo nel 2019

Come possiamo provare a raccontare un mondo in subbuglio? Babbel ha chiesto a 150 linguisti di 50 nazioni diverse di individuare le parole più significative dell'anno passato
parole-2019

Il governo Conte bis, la problematica dell’acqua alta a Venezia, il caso Cucchi e i dibattiti
sulla sostenibilità, il clima e il reddito di cittadinanza: questi e altri sono gli eventi protagonisti del 2019, accompagnati dal lessico ambientale e socio-politico di riferimento. Ancora una volta, la lingua segna il ritmo di un mondo in subbuglio. Gli esperti dell’applicazione per l’apprendimento delle lingue Babbel hanno selezionato alcuni termini cruciali per comprendere questo anno che volge al termine.

“Parte del lavoro di un linguista consiste nel monitorare da vicino l’evoluzione e l’utilizzo delle lingue in diversi contesti, come le notizie, i social network, i discorsi politici e le notizia con i nostri utenti”, afferma Emanuele Tonetti, Project Manager per l’italiano di Babbel. 

Scopri quali sono i termini selezionati da più di 150 linguisti provenienti da 50 paesi diversi:

Acqua alta – Italia

Significato: aumento del livello dell’acqua di almeno 90 centimetri al di sopra del livello di una normale marea.

Contesto: a novembre, in una sola settimana, a Venezia sono state registrate quattro inondazioni storiche. Il fenomeno dell’acqua alta si verifica ogni anno in quel periodo. Tuttavia, le inondazioni sono peggiorate nel tempo a causa del riscaldamento globale.

Independentistas x separatistas – Spagna

Traduzione: indipendentisti o separatisti

Significato: il primo termine è il più usato da coloro che sostengono l’indipendenza della Catalogna. Si riferisce ai sostenitori o difensori dell’indipendenza politica. Il secondo termine ha quasi lo stesso significato, ma viene usato più frequentemente da chi è contrario al separatismo, inteso come l’aspirazione di un territorio a separarsi dallo stato di cui fa parte per costituirne uno indipendente. La scelta di un termine o dell’altro ha quindi una base ideologica.

Contesto: a ottobre, la condanna di nove leader del movimento indipendentista catalano, iniziato nel 2017, ha provocato una serie di proteste in Catalogna. Le azioni di protesta hanno bloccato tre vie di circolazione a Barcellona, un aeroporto, diverse strade e una ferrovia. Le pene inflitte vanno dai 9 ai 13 anni di reclusione. Tutti gli imputati sono stati assolti dall’accusa più grave: quella di ribellione.

L’incendieFrancia

Traduzione: l’incendio

Significato: fuoco che si propaga con intensità e generalmente causa danni materiali.

Contesto: ad aprile ha preso fuoco una delle opere architettoniche più visitate al mondo, la Cattedrale di Notre-Dame a Parigi. Si tratta di un edificio che risale a 850 anni fa e che è sopravvissuto alla rivoluzione francese e a due guerre mondiali. Nonostante ciò, uno dei più grandi danni che abbia mai subito è quello provocato dall’incendio del 2019.

Klimakrise – Germania

Traduzione: crisi climatica

Significato: secondo l’ONU, il mondo si dirige verso un aumento della temperatura media di 3,5°C. Un numero molto lontano dagli obiettivi dell’accordo di Parigi, che si proponeva di limitare l’aumento a 1,5°C. Se l’umanità non riuscirà a raggiungere questo obiettivo, tutte le previsioni riguardanti le catastrofi climatiche si avvereranno.

Contesto: grazie all’attivista svedese Greta Thunberg e al coinvolgimento dei bambini e degli adolescenti tedeschi, il livello di consapevolezza sul clima in Germania è ulteriormente cresciuto. Ci sono altre due parole chiave per capire il 2019 nel paese teutonico: Hitzewelle (ondata di calore) e Klimastreik (sciopero per il clima). Il primo termine è stato molto usato d’estate, quando in Germania si sono registrate temperature da record. Il secondo si riferisce al movimento Fridays for Future, guidato da Greta Thunberg. Il venerdì, studenti di tutte le età hanno iniziato a saltare le lezioni per protestare per il proprio futuro, richiedendo misure urgenti contro il riscaldamento globale. Le manifestazioni hanno visto la partecipazione, solo in Germania, di 1,4 milioni di persone.

 Flugscham – Austria/ Flygskam – Svezia

Traduzione: vergogna di volare Flug (volo) + Scham (vergogna). Dallo svedese flygskam.

Significato: gli austriaci, così come gli svedesi, non parlano più di cambiamenti climatici, ma piuttosto di emergenza climatica. I nuovi termini Flugscham e Flygskam descrivono come si sentono ogni volta che si imbarcano su un aereo.

Contesto: se si considerano le emissioni di CO2 per persona, infatti, non c’è un’attività umana che inquini così tanto e in così poco tempo come l’aviazione. Il termine tedesco Flugscham si ispira al termine svedese Flygskam, che ha avuto origine nella patria di Greta Thunberg. Ad aprile, la sedicenne ha girato l’Europa (Stoccolma, Strasburgo, Roma e Londra) in treno e a settembre si è spostata tra il Regno Unito e gli Stati Uniti su una barca a vela a energia solare per partecipare al vertice dell’ONU sull’azione per il clima.

Brexit – Regno Unito

Significato: brexit deriva dalla combinazione dei due termini British exit (uscita britannica) e si riferisce al processo di separazione del Regno Unito dall’Unione Europea.

Contesto: nel 2016 si è tenuto un referendum per decidere se il Regno Unito dovesse rimanere nell’Ue o uscirne.  Brexit ha vinto con il 52% dei voti. Tuttavia, nessuno dei due accordi di uscita conclusi a Bruxelles (capitale dell’Unione europea) è stato approvato dal parlamento britannico.

Cancel culture – Stati Uniti

Traduzione: cultura dell’annullamento

Significato: la cancel culture consiste nel boicottaggio di una persona famosa che ha esternato opinioni o comportamenti razzisti, sessisti, violenti o condannabili in genere.

Contesto: recentemente, ad esempio, i registi Roman Polanski e Woody Allen sono stati nuovamente accusati di abusi sessuali. Di conseguenza sono stati cancellati (canceled). L’anno scorso Polanski è stato espulso dall’Accademia delle arti e delle scienze cinematografiche, responsabile dell’assegnazione dei premi Oscar. La distribuzione del film di Woody Allen “Un giorno di pioggia a New York” è stata cancellata da Amazon Studios. Il 2019 è stato l’anno in cui questa espressione ha cominciato ad essere ampiamente utilizzata per riferirsi al boicottaggio di personaggi pubblici.

Rompimento de barragen – Brasile

Traduzione: rottura di una diga

Significato: espressione utilizzata per definire la rottura di una diga contenente le acque reflue delle attività di estrazione mineraria del ferro. La costruzione ha la funzione di separare il materiale che ha valore economico da residui che consistono, di base, in fango tossico. Questo processo richiede un’enorme quantità d’acqua, motivo per cui viene utilizzato un muro di contenimento per lo stoccaggio di questo materiale.

Contesto: a gennaio, a Brumadinho (nel Minas Gerais, in Brasile), si è rotta una diga di scarico, che ha riversato nell’ambiente quasi 12 milioni di metri cubi di fango tossico. Il disastro, causato da azioni umane, ha contaminato i fiumi e ucciso più di 250 persone. Il Brasile, nel 2015, aveva già dovuto affrontare una tragedia simile. La rottura della diga di Mariana, sempre nel Minas Gerais, ha provocato 19 morti, lasciato migliaia di persone senza casa e colpito tutto l’ecosistema del fiume Doce.

Inmigración Messico

Traduzione: immigrazione

Significato: fenomeno che si verifica quando un individuo o un gruppo di individui si stabilisce in un paese o regione diversi rispetto al suo luogo d’origine.

Contesto: a settembre il Pentagono ha approvato un budget di 3,6 miliardi di dollari per la costruzione di un muro sul confine tra Stati Uniti e Messico. Si trattava di una delle promesse principali del presidente Donald Trump durante la sua campagna elettorale. L’obiettivo è quello di contenere l’ingresso di immigrati provenienti dall’America Latina. Intanto, a Nuevo Laredo, città di frontiera messicana, immigrati latini originari di diversi paesi aspettano la loro udienza per avere il permesso di risiedere nel paese nordamericano. Quest’anno, la città è entrata a far parte di un programma conosciuto come “Permanecer en México” (rimanere in Messico). Il programma è stato implementato a gennaio, con la cooperazione del governo messicano, nel tentativo di ridurre il numero di detenuti latini per immigrazione clandestina negli Stati Uniti. Da allora, il visto d’ingresso è stato negato a più di 18.000 persone.

Plastic waste – Australia

Traduzione: rifiuti in plastica

Significato: la plastica è un materiale utilizzato nella produzione di oggetti come sacchetti e contenitori. La sua materia prima è solitamente il petrolio. Si stima che, ogni anno, negli oceani, finiscano tra gli 8 e i 13 milioni di tonnellate di plastica, che provocano la morte di 100 animali marini. La preoccupazione degli scienziati è che avrà luogo un’asfissia di massa degli organismi marini, responsabili della generazione di circa il 60% dell’ossigeno della Terra.

Contesto: a maggio, il governo della Malesia ha restituito all’Australia circa 100 tonnellate di rifiuti in plastica, perché erano troppo contaminati per essere riciclati. Il ministro dell’ambiente malese Yeo Bee Yin ha annunciato che 3.000 tonnellate di rifiuti, giunte da tutto il mondo, sarebbero state restituite al mittente, perché non erano in condizioni tali da poter essere riciclate. L’Australia e molti paesi sviluppati esportano una grande quantità di rifiuti verso i paesi emergenti. L’anno scorso, la Cina ha introdotto nuovi modelli di riciclaggio, che escludono il 99% di ciò che l’Australia esporta.

Trade war – Canada

Traduzione: guerra commerciale

Significato: conflitto economico che si traduce in misure protezionistiche. Si verifica quando un paese aumenta o crea tariffe o altre barriere commerciali per un altro paese. Queste azioni sono generalmente volte a esercitare una pressione economica e mettere in ginocchio lo stato avversario.

Contesto: l’anno scorso, le negoziazioni per un accordo di libero scambio tra Cina e Canada sembravano promettere bene. Improvvisamente, il paese nordamericano si è trovato nel bel mezzo di una guerra commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina, due dei suoi principali partner.  La relazione tra Canada e Cina ha cominciato a deteriorarsi dopo l’arresto di Meng Wanzhou, durante uno scalo a Vancouver. Meng Wanzhou è la direttrice finanziaria di Huawei e la figlia del fondatore dell’azienda. L’arresto è stato effettuato su richiesta degli Stati Uniti, che accusano la dirigente di aver commesso frodi per violare le sanzioni statunitensi nei confronti dell’Iran.

© Riproduzione Riservata
Commenti