Un'app per aspiranti scrittori

Wattpad, arriva l’app per chi sogna di diventare uno scrittore

Gli editori puntano sui testi digitati sugli smartphone dagli utenti nel tempo libero con l'intenzione di trasformarli in dei best seller
Wattpad, arriva l'app online per chi sogna di diventare uno scrittore

MILANO – Wattpad è la piattaforma sociale dedicata alla scrittura e alla lettura. Un sito, ma anche un’App per tutti coloro che sognano di diventare degli scrittori.

.

COME FUNZIONA? – Wattpad è un social network di self-publishing che conta una community di 40 milioni di iscritti in tutto il mondo. Dovunque tu ti trovi, puoi editare un testo e caricarlo sulla piattaforma. Tramite un software che ti permette anche di caricare e modificare la tua copertina, puoi pubblicare il tuo romanzo con il solo obbligo di pubblicazione a puntate. La speranza degli aspiranti scrittori è quella di essere letti il più possibile da coloro che fanno parte della community, cercando di attirare l’attenzione di qualche editor.

.

L’ARRIVO IN ITALIA – Da quando Wattpad è arrivato in Italia, i numeri lievitano di settimana in settimana e attualmente la community conta oltre il milione di utenti e più di 600 mila storie pubblicate. Molte di queste sono storie scritte da ragazze e ragazzi che pubblicano i loro racconti a puntate sul loro Iphone nel tempo libero, prima di andare a dormire o sui mezzi pubblici. Ognuno ha ora la possibilità di diventare uno scrittore famoso anche perché sono sempre di più le case editrici che hanno messo in piedi un vero e proprio scouting editoriale tra le pagine digitali di Wattpad per scovare nuovi grandi scrittori.

.

IL CASO EDITORIALE PIU’ FAMOSO – Il caso di maggior successo arrivato tramite la piattaforma è stato quello di Anna Todd è diventata enormemente famosa grazie alla serie After, una fanfiction pubblicata sulla piattaforma Wattpad che ha tra i suoi protagonisti i membri della boyband degli One Direction. Dall’autopubblicazione al successo. Infatti, l’editore Simon & Schuster si è aggiudicato i diritti dell’opera, stipulando con la giovane autrice un accordo che le ha permesso di lasciar disponibile gratuitamente anche online la sua opera. (Leggi l’intervista completa ad Anna Todd)

.

© Riproduzione Riservata
Commenti