Sei qui: Home » Libri » Editoria » Voci, la piattaforma podcast per dare spazio all’editoria
voce all'editoria

Voci, la piattaforma podcast per dare spazio all’editoria

Voci è la piattaforma di produzione podcast de il Saggiatore. Disponibile il primo podcast “Il mondo come meditazione” di Chandra Candiani

Che ruolo ha un editore oggi? La sua visione si limita solo al mondo dei libri o può spingersi oltre?
Da questi interrogativi nasce Voci, la piattaforma di produzione podcast della casa editrice il Saggiatore. Un’operazione culturale che parte dalla convinzione che un editore sia chiamato, sempre di più, a interrogare e raccontare il mondo nella sua totalità, e attraverso tutte le sue forme espressive, siano esse pagine scritte, audio o progetti visivi.

Dialogo con la produzione libraria

Voci avrà quindi una propria autonomia, seppur muovendosi parallelamente e in dialogo con la produzione libraria, e con l’aiuto di un gruppo di lavoro professionale e rodato nel campo, che in parte coinciderà con quello della casa editrice stessa, con Andrea Gentile in qualità di Editor in Chief e Damiano Scaramella di Editor.

Come nasce Voci

“Anni fa abbiamo cercato di dare nuova forma a una casa editrice storica come il Saggiatore. La prima fase è stata quella di ricostruire un’identità e di cercare, dietro il lavoro editoriale, una precisa poetica, che mirasse all’identità e alla sostenibilità. Nei nostri progetti, c’era l’idea di allestire un dialogo molto forte con i lettori, un dialogo che passasse prima ancora che dai libri che pubblichiamo dalla casa editrice che intendiamo essere, e dalla nostra visione del mondo. Andiamo ora incontro a una nuova fase, dove il libro resta al centro, ma dove cerchiamo di costruire, in un mondo in perenne divenire, un ecosistema culturale. Per questo, un editore può avere una rivista, come The Italian Review, o una piattaforma podcast, come Voci, che sarà gestita proprio come una collana editoriale, con un preciso punto di vista e una forma tutta sua” dichiara Andrea Gentile.

Voci si articolerà in circa dieci serie podcast all’anno, che dialogheranno tra di loro in termini di ambizione e sguardo, pur mantenendo la loro unicità. I podcast si troveranno sia sul sito dedicato, vocipodcast.com – il cui progetto grafico è a cura di Parco Studio – sia disponibili sulle principali piattaforme (Spotify, Spreaker, Google Podcast …).

Il primo podcast

Si è iniziato il 5 luglio con Il mondo come meditazione. Ascoltare e guardare il mondo in modi un po’ meno assonnati. A inaugurare Voci sarà la poetessa, traduttrice e maestra di meditazione Chandra Candiani che in un breve, ma profondissimo viaggio, scandito in dieci pillole, ci guiderà alla ricerca di noi stessi al di là delle vanità e dei rumori che ci circondano. Nelle dieci brevi sessioni, della durata di poco più di cinque minuti ciascuna, impareremo ad ascoltarci, e a concepire i momenti di solitudine come la quintessenza dell’osservazione di cosa stiamo facendo della nostra esistenza, del nostro pensiero, del nostro tempo, di quello che conta e di quello che è superfluo, delle relazioni buone e di quelle tossiche. Di come accogliamo il mondo e di cosa gli portiamo in dono.

A settembre il secondo appuntamento, con un podcast dedicato alla musica in partnership con Woodworm, dove incroceremo alcuni protagonisti d’eccezione della scena indie-rock contemporanea tra cui The Zen Circus, Motta e La Rappresentante di Lista, che risponderanno in modi originali e inaspettati a quella che sembra la più semplice delle domande: Che cos’è una canzone?

© Riproduzione Riservata