Il tema della passione nella sua intera opera

Virginia Woolf, il tema della passione nella sua intera opera

Ecco tre libri che trattano i temi della seduzione e della passione che ti faranno leggere l'opera della Woolf da un punto di vista diverso dal solito
Ecco tre libri che trattano i temi della seduzione e della passione che ti faranno leggere l'opera della Woolf da un punto di vista diverso dal solito

MILANO – Quando a scuola si inizia a leggerere Virginia Woolf, lo si fa subito da una prospettiva che non prende in considerazione la tematica della seduzione e della passione che però caratterizza un’importante parte dei suoi libri. Il sito bookriot.com compie un interessante excursus sul tema della passione all’interno della produzione letteraria della Woolf. Vediamo le tappe più importanti di questo percorso. Un percorso in cui non può passare inosservata la commovente lettera scritta al marito prima di suicidarsi il 28 marzo del 1841.

.

PRIMA TAPPA, “ORLANDO – Il percorso può iniziare proprio da questo libro. Uno dei suoi titoli più accessibili che è stato scritto per e metaforicamente riferito all’amore per Vita Sackville-West, scrittrice inglese contemporanea della Woolf. Il libro parla di eventi che attraversano 4 secoli, a partire dal Rinascimento, passando per l’Età della ragione e l’Età Vittoriana. La protagonista è una donna che però era un uomo che ha deciso di cambiare sesso a metà della sua vita. Il libro è in parte biografico e in parte un esperimento letterario. Il libro prende in giro tutto ciò che incontra ed è stato considerato spesso “la più lunga e la più passionale lettera d’amore della letteratura”. Nessuno dopo aver letto questo libro di colori ricchi, emozioni vivide ed empatia senza fine non può non cogliere la passione dietro l’intelletto.

.

SECONDA TAPPA, “MRS DALLOWAY – Lo stile in questo libro è molto differente del precedente, ma non meno interessante. Qui la Woolf riporta il flusso di pensieri della protagonista lasciandoci così vivere per un giorno nella testa della protagonista Clarissa Dalloway, una casalinga della classe media, e di Septimus Smith, un veterano di guerra. E’ uno dei più grandi reportage di pensieri e azioni mentali che vengano riportati in letteratura. La lettura di questo libro vi deve prendere parecchio tempo, perchè ogni frase deve essere riletta per trarne le sensazioni che suscitano.

.

TERZA TAPPA, “GITA AL FARO – In questo racconto si segue passo passo la vita di una famiglia, i Ramsays, nella loro residenza estiva sull’isola di Skye. Un libro che ispira all’introspezione e alla riflessione chi legge. Un libro che per la Woolf è un modo per confrontarsi con i suoi genitori e con la sua relazione con essi e allo stesso tempo un modo per indagare la complessità psicologica del suo pensiero. Mrs Ramsey non è Mrs Dalloway. La prima è molto più vicina alla sfera emozionale dell’autrice. “Gita al faro” diventa così una delle sue opere più potente di sempre e la più utile per conoscere l’autrice fino in fondo.

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti