Sei qui: Home » Libri » Verso il paradiso, il nuovo romanzo di Hanya Yanagihara
novità in libreria

Verso il paradiso, il nuovo romanzo di Hanya Yanagihara

Dall’autrice di "Una vita come tante", arriva in libreria un romanzo audace e brillante che abbraccia tre secoli e tre diverse versioni della storia americana.

Esce in libreria “Verso il paradiso“, il nuovo romanzo della scrittrice Hanya Yanagihara. Dall’autrice di “Una vita come tante“, arriva un romanzo audace e brillante che abbraccia tre secoli e tre diverse versioni della storia americana. Un racconto di amanti, di famiglia, di perdita e dell’inafferrabile promessa dell’utopia. Presentato in contemporanea mondiale l’11 gennaio 2022 e pubblicato in Italia sempre da Feltrinelli, il suo terzo romanzo è già in vetta nelle classifiche di vendita di Amazon.

La trama del libro di Hanya Yanagihara

In una versione alternativa dell’America del 1893, New York fa parte degli Stati Liberi, dove le persone possono vivere e amare chi vogliono (o almeno così sembra). Il fragile e giovane rampollo di una famiglia illustre rifiuta il fidanzamento con un degno corteggiatore, attratto da un affascinante insegnante di musica senza mezzi. In una Manhattan del 1993 assediata dall’epidemia di aids, un giovane hawaiano vive con il partner molto più anziano e ricco, nascondendo la sua infanzia travagliata e il destino del padre. E nel 2093, in un mondo lacerato da pestilenze e governato da un regime totalitario, la nipote di un potente scienziato cerca di affrontare la vita senza di lui e di risolvere il mistero delle sparizioni di suo marito.

Queste tre parti sono unite in una sinfonia avvincente, con note e temi ricorrenti che si approfondiscono e si arricchiscono a vicenda: una residenza a Washington Square Park nel Greenwich Village; malattie e cure dal terribile costo; ricchezza e squallore; il debole e il forte; la razza; la definizione di famiglia e di nazionalità; la pericolosa giustizia dei potenti e dei rivoluzionari; il desiderio di trovare il proprio posto in un paradiso terrestre e la graduale consapevolezza che non può esistere. Ciò che unisce non solo i personaggi, ma anche queste Americhe, è il loro venire a patti con quello che ci rende umani: la paura, l’amore, la vergogna, il bisogno, la solitudine.

 

Verso il paradiso

Verso il paradiso è un meraviglioso esempio di tecnica letteraria, ma soprattutto è un’opera geniale che affronta le nostre emozioni. Hanya Yanagihara scrive uno straordinario romanzo sul desiderio di proteggere coloro che amiamo – partner, amanti, figli, amici, famiglia e persino i nostri concittadini – e sul dolore che ne deriva quando non possiamo farlo.

Così si sono espressi alcuni colleghi in merito al nuovo libro di Hanya Yanagihara 

“Verso il paradiso è un romanzo trascendente e visionario, di una profondità e una portata sbalorditive. Un romanzo così stratificato, così ricco, così rilevante, così pieno di gioie e terrori su quel puro mistero che è la vita umana, non è solo raro, è rivoluzionario.”

Michael Cunningham, Premio Pulitzer

 

“Verso il paradiso di Hanya Yanagihara è bello come Guerra e pace.”

Edmund White

 

Hanya Yanagihara

Nata a Los Angeles il 20 settembre 1974, Hanya Yanagihara è una scrittrice statunitense di origini hawaiane. Suo padre, Richard Yanagihara, medico specializzato in ematologia e oncologia, ha origini hawaiane, mentre sua madre è nata a Seul, in Corea del Sud. Da bambina, Yanagihara si è trasferita frequentemente con la sua famiglia, trascorrendo l’infanzia tra le Hawaii, New York, il Maryland, la California e il Texas.

Dopo essersi laureata presso lo Smith College, un’università privata femminile ad indirizzo artistico, nel 1995, Yanagihara si trasferisce a New York, dove lavora per diversi anni come giornalista pubblicista. Nel 2007 inizia a scrivere per la rivista Condé Nast Traveler, occupandosi di viaggi, mentre dal 2015 lavora per T: The New York Times Style Magazine.

Il suo primo romanzo, The People in the Trees, è ispirato alla storia del virologo Daniel Carleton Gajdusek, ed è stato acclamato come uno dei migliori romanzi del 2013. Nel 2020 è uscito in Italia per Feltrinelli col titolo Il popolo degli alberi. Nel marzo 2015 viene dato alle stampe il secondo romanzo di Yanagihara, “Una vita come tante“, che riceve ottime critiche da parte della stampa e un successo inaspettato. Il 15 settembre 2015 il romanzo entra tra i finalisti del Man Booker Prize. Successivamente, viene selezionato come finalista anche del National Book Award.

 

 

 

© Riproduzione Riservata