Vendite e-reader in calo, è già la fine di un’epoca?

Il mercato degli e-reader è destinato a calare. E' quanto affermato in un recente articolo del Wall Street journal, secondo il quale i dispositivi dedicati alla lettura di e-book sono stati una categoria molto in auge negli ultimi cinque-sei anni...

Secondo il Wall Street Journal, gli e-reader sono destinati ad avere un calo nelle vendite, dovuto soprattutto alla maggiore diffusione dei tablet che ne implementano le funzionalità

MILANO – Il mercato degli e-reader è destinato a calare. E’ quanto affermato in un recente articolo del Wall Street journal, secondo il quale i dispositivi dedicati alla lettura di e-book sono stati una categoria molto in auge negli ultimi cinque-sei anni, ma le piccole dimensioni ed il calo dei prezzi dei tablet dalle mille funzionalità pongono seri interrogativi sul destino di questi device dediti esclusivamente alla lettura.

I DATI – I ricercatori di mercato dell’ IDC hanno recentemente stimato che nel 2012 le spedizioni globali di e-reader si sono attestate a 19,9 milioni di unità, in calo del 28% rispetto ai 27,7 milioni di unità nel 2011. Un dato in contrasto con quello delle vendite di tablet nel 2012, arrivati a 122,3 milioni di unità. IHS ISuppli esce con vari dati, ma che denotano un andamento simile. Si stima che le spedizioni di e-reader abbiano raggiunto un picco nel 2011 e prevede che il 2012 questa cifra scivoli a 14,9 milioni di unità, facendo registrare un in calo del 36% rispetto all’anno precedente. Entro il 2015, si prevede che le vendite unitarie di dedicato e-reader siano solo 7,8 milioni. Un problema è che alcuni utenti che hanno acquistato un e-reader non sentono la particolare urgenza di comprarne un altro. Il Wall Street Journal cita le considerazioni di Julie Curtis, consigliere a Stow, nell’Ohio, in possesso di un Kindle da due anni e che non sente la necessità di aggiornarlo, se non per l’acquisto di un tablet come il Kindle Fire.

 

BREVE STORIA DELL’EREADER – La diffusione degli e-reader in America sembrava aver rivoluzionato il modo di leggere i libri nel 2007, permettendo agli utenti di memorizzare e leggere centinaia di libri su un unico dispositivo, molto più leggero e meno ingombrante. Inoltre, i libri digitali costano meno rispetto alla loro versione cartacea. Negli anni successivi, il design degli e-reader sono migliorati. I dispositivi sono più eleganti, più facili da leggere, pesavano meno, le loro pagine si sfogliano più velocemente, sono diventati più capienti. Le funzionalità wireless hanno permesso agli utenti di scaricare romanzi, riviste e giornali ovunque fossero, ogni volta che si vuole, e di leggere persino al buio. “La vera innovazione nella e-reader è stato dare ai consumatori un modo conveniente per acquistare libri, in modalità wireless, senza dover usare i loro computer – dice Sarah Rotman Epps, ricercatrice del Forrester Research – Fornire ai consumatori un negozio digitale diritto nelle loro mani, questo è ciò che ha reso e-reader un fenomeno”.

 

DALL’EREADER AL TABLET – Con gli anni, i gusti e la tecnologia sembrano cambiati. La gente non ha smesso di leggere. Secondo un recente rapporto del Pew Research Center, sono solo sempre più propensi a leggere e-book sui tablet piuttosto che e-reader, La società di sondaggi ha rilevato che il 23% degli americani ha dichiarato di aver letto e-book nel 2012, rispetto al 16% nel 2011. Oggi tablet sempre più economici possono essere utilizzati non solo come lettori sofisticati ma anche per navigare su internet, come console di gioco e fotocamere. “Per la maggior parte dei consumatori, un tablet multi-uso è la soluzione migliore, in particolare al prezzo al quale sono venduti oggi – afferma Tom Mainelli, direttore della ricerca sui tablet per l’IDC – L’e-reader finirà per diventare un prodotto di nicchia.” La tendenza ad abbandonare gli e-reader è dovuto, in parte, dalle loro più limitate capacità, che spesso includono schermi monocromatici e navigazione sul web molto rudimentale. Tablet come l’iPad, il Kindle Fire di Amazon, il Kobo Arc e tutti gli altri dispositivi che utilizzano il sistema operativo Android, hanno schermi a colori e forniscono una navigazione web completa.

 

12 gennaio 2013

© Riproduzione Riservata
Commenti