Valerio Massimo Manfredi entra sul podio della classifica settimanale delle vendite

Mentre Khaled Hosseini e Joël Dicker continuano a presidiare la vetta della classifica vendite, tre sono le novità entrate in top ten questa settimana. Valerio Massimo Manfredi, in libreria con ''Il mio nome è Nessuno. Il ritorno'', secondo capitolo dell'opera in due volumi dedicata alla figura di Ulisse, si piazza sul terzo gradino del podio...
Oltre a “Il mio nome è Nessuno. Il ritorno”, in terza posizione nella top ten, altre due sono le new entry in classifica: “Sangue, sesso, soldi” di Giampaolo Pansa e “Inchiesta su Maria”, di Corrado Augias e Marco Vannini
MILANO – Mentre Khaled Hosseini e Joël Dicker continuano a presidiare la vetta della classifica vendite, tre sono le novità entrate in top ten questa settimana. Valerio Massimo Manfredi, in libreria con “Il mio nome è Nessuno. Il ritorno”, secondo capitolo dell’opera in due volumi dedicata alla figura di Ulisse, si piazza sul terzo gradino del podio. Guadagna un quinto posto Giampaolo Pansa con “Sangue, sesso, soldi”, mentre dietro di lui si piazza Corrado Augias, autore con Marco Vannini di “Inchiesta su Maria”.
Dopo aver cantato la nascita e la formazione dell’eroe e la guerra di Troia ne “Il mio nome è Nessuno. Il giuramento”, Valerio Massimo Manfredi dà voce nuova e potentissima al viaggio più straordinario di tutti i tempi: quello di Odysseo – o Ulisse – verso la patria Itaca. Il nòstos, ovvero il ritorno, è una nuova avventura: Odysseo deve riprendere la lotta, la sua sfida agli uomini, alle forze oscure della natura, al capriccioso e imperscrutabile volere degli dei. L’eroe e i suoi compagni dovranno affrontare imprese spaventose, nemici insidiosissimi come il ciclope Polifemo, i mangiatori di loto – il fiore che dà l’oblio – e poi la maga incantatrice che trasforma gli uomini in porci, i mostri dello Stretto, le Sirene dal canto meraviglioso e assassino. Il multiforme Odysseo si spingerà ai confini del mondo, fino a esplorare gli inferi, e ancora finirà su un’isola misteriosa dove una dea lo accoglierà e lo terrà avvinto in un abbraccio dolcissimo e pericoloso per lunghi anni. Poi finalmente si compirà il ritorno e arriverà il giorno della vendetta. Manfredi osa guardare verso l’orizzonte su cui i più grandi poeti si sono interrogati nei secoli: quello dell’Ultimo Viaggio di Odysseo, il viaggio dell’ardimento e della conoscenza, della perdizione e dell’amore, quello che da Dante a Joyce fino a noi colma di trepidazione tutti coloro che l’ascoltano. 
In “Sangue, sesso, soldi”, Pansa tratteggia “Una controstoria d’Italia dal 1946 a oggi”. Raccontando sessant’anni di vita italiana, l’autore parla di De Gasperi, che non era affatto un lacchè del governo americano, di Togliatti, che si inchinava davanti ai baffi di Stalin, dell’editore Feltrinelli, che non è stato assassinato dai servizi segreti ma si è ucciso nell’inseguire la chimera di una rivoluzione proletaria. E ancora esprime il suo giudizio sul Sessantotto, secondo Pansa un bluff che ha rovinato la nostra università, sull’avvocato Agnelli, che copriva le mazzette ai politici pagate dalla Fiat, e su Andreotti, che non le ha affatto sbagliate tutte.  La scena è occupata anche da sconosciuti, donne e uomini che presentano le loro storie private, e ci aiutano a sbirciare un’Italia ormai al di là dei sessant’anni, una signora matura che ha creato molto e peccato tanto. Le traversie, gli amori, le nefandezze della Repubblica vengono narrati da una prospettiva insolita che ne rivela i lati ambigui e smentisce le ricostruzioni di comodo. 
In “Inchiesta su Maria”, Corrado Augias dialoga con un grande studioso di mistica e di storia delle religioni, Marco Vannini, per scavare in profondità nella storia e nel mito della Madonna. Vengono toccati tutti gli aspetti che mettono Maria al centro dell’esperienza culturale e religiosa della nostra civiltà: le fonti (dai vangeli canonici agli apocrifi), le ipotesi sulla biografia, il rapporto con la condizione femminile nella Palestina di duemila anni fa, con le altre donne della Bibbia e con la mitologia della Grande Madre, la nascita dei dogmi e lo sviluppo del culto, i miracoli e le apparizioni, la presenza costante della Madonna nella cultura e nell’arte. Il risultato è un volume senza precedenti in Italia che con tono narrativo, ma impeccabile nella documentazione, risponde alle domande cruciali di credenti e non credenti, indaga le basi stesse della nostra cultura e della nostra mentalità, compone il racconto di una straordinaria vicenda umana. 
1. Khaled Hosseini – E l’eco rispose – Piemme – € 19,90 
2. Joël Dicker – La verità sul caso Harry Quebert – Bompiani – € 19,50
3. Valerio Massimo Manfredi – Il mio nome è Nessuno. Il ritorno – Mondadori – € 19,00
4. Luciano Ligabue – La vita non è in rima – Laterza – € 14,00
5. Giampaolo Pansa – Sangue, sesso, soldi – Rizzoli – € 19,00
6. Corrado Augias, Marco Vannini – Inchiesta su Maria – Rizzoli – € 19,00
7. Sophie Kinsella – Fermate gli sposi! – Mondadori – € 20,00
8. E.L. James – Cinquanta sfumature di Grigio – Mondadori – € 5,00
9. E.L. James – Cinquanta sfumature di Rosso – Mondadori – € 5,00 
10. E.L. James – Cinquanta sfumature di Nero – Mondadori – € 5,00 
23 settembre 2013
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti