“Trono di spade”, come finisce la saga di Martin?

Il Trono di Spade quest'oggi arriva all'ultima puntata della settima stagione. Ma c'è già chi specula sul come finirà definitivamente la saga di Martin

Sia che tu sia un fan de “Il trono di spade” in televisione sia che tu sia un fan della saga letteraria, una domanda vi accomuna tutti: come finirà la saga? L’opera di Martin è talmente tanto vasta e così complessa che è difficile immaginare un finale conclusivo anche semplicemente per tutti i personaggi. Ma tutto ciò non ha impedito agli appassionati di fare delle speculazioni soddisfacenti. Di sicuro, George R.R. Martin si tiene molto stretto ciò che ha in mente e non dà soddisfazioni a nessuno; intanto, il sito Bustle ha definito i finali più plausibili per discuterne con i lettori.

 

Jon e Daenerys si innamorano … e si distruggono a vicenda

Se si riesce a non far caso al fatto che i due sono imparentati – lei potrebbe essere sua zia – sembra piuttosto naturale che i due finiscano insieme. Ed inoltre richiamano il titolo della saga – di fuoco e ghiaccio. Entrambi sono protagonisti centrali; e tuttavia secondo la profezia, uno dei due potrebbe sacrificare l’altro.

La battaglia dei draghi contro gli zombie è appena iniziata… ma probabilmente non vedremo la sua fine

Una battaglia finale tra il bene e il male, il fuoco e il ghiaccio, zombie e draghi, sembra un po’ troppo facile. E a Martin piace sovvertire tutto ciò. E’ probabile che avremo una sorta di scontro tra i draghi di Daenerys e l’esercito dei morti, ma uno dei temi più importanti della saga è l’effetto che queste guerre hanno sulle persone reali. Martin ha detto di essere fortemente influenzato dal finale de “Il Signore degli anelli” e di voler ricreare una grande battaglia drammatica e una serie di battaglie più piccole che coinvolgano i personaggi minori.

Jon diventerà il nuovo “Night’s King”

Questo potrebbe creare problemi per chi segue la serie tv, visto che costui guida proprio gli zombie, i White Walkers. Nei libri, tuttavia il “Re di notte” è una figura quasi mitica, un lord Stark che sposò una fanciulla dei White Walkers colmò il divario tra le due razze già un centinaio di anni prima. Una teoria suggerisce che Jon si farà sacrificare per riportare la pace sulla terra.

Jamie salverà tutti

Forse? Di sicuro, i Lannister sono i personaggi più controversi e complicati, oltre che moralmente ambigui. Questa teoria, tuttavia, ha una sorprendente quantità di prove per Jaimi che potrebbe salvare tutti. Difatti le parole “Signore della luce” e “Mano dorata” sembrano rimandare sospettosamente proprio a Jamie che finirà per uccidere la sua adorata sorella, giacché si parla di un fratello più piccolo che ucciderà quella più grande. E Cersei è di poco più grande del gemello.

I white walkers non sono realmente cattivi

Certo, uccidono le persone e diffondono la distruzione in tutta la terra, ma.. anche i draghi di Daenarys lo fanno. E anche la maggior parte dei personaggi umani. Una teoria è che “gli altri” avrebbero potuto costruire il muro per proteggere gli esseri umani e non il contrario e stanno cercando di proteggere il loro territorio dalla magia del “fuoco”.

LEGGI ANCHE: “Trono di spade”, cosa succederà nel prossimo capitolo?

I white walkers sono cattivi, e vinceranno

Esattamente all’opposto, c’è l’alternativa che i White Walkers siano il male più puro e vincano. E tutti muoiono. Tutto ciò ovviamente sovvertirebbe tutti i tropi fantasy, come piace proprio a Martin.

Bran salverà tutti – o li ucciderà – in uno dei suoi viaggi nel tempo

Questa teoria potrebbe sembrare un po’ campata in aria, ma abbiamo comunque potuto appurare la potenza di Bran nel corso dello spettacolo tv. Nei libri, Bran sta ancora cercando di capire i suoi poteri e al momento guarda al passato senza cambiare nulla di significativo. Ma se Bran finirà per prendere il posto dell’albero psichico, forse sarà lui a salvare la giornata.. o a perderla, modificando il passato per aiutare i suoi amici.

Gli uomini senza faccia sono i veri cattivi/eroi

Gli uomini senza volto stanno tramando qualcosa. A molti appassionati sembra piacere anche l’idea che Arya debba assassinare Jon per diventare davvero un uomo senza volto. Certo è che costoro servono il Dio della Morte o il Grande Altro, avversario naturale del Signore della luce. Di sicuro, sono portatori di Morte e la morte è un elemento importante della saga.

Daenarys vince il trono… e diventa una regina pazza

Forse Daenarys riesce a vincere grazie ai suoi draghi. Forse il fuoco sconfiggerà il ghiaccio e lei riuscirà a risedersi sul trono di ferro di suo padre con Tyrion e probabilmente anche Jon al suo fianco. Ma forse non diventerà una grande regina. Finora, in effetti, ha dimostrato di essere tanto cara quanto feroce. E fondalmente Targaryen è il suo nucleo e la sua famiglia, di fatto, non è nota per essere proprio sana di mente.

La stagione tornerà normale ma a caro prezzo

Il suggerimento più fondato corrisponde anche alla spiegazione di Martin riguardo il perché le stagioni siano così strane. Sembra che le forze opposte del fuoco e del ghiaccio, inverno e estate siano interconnessi. Piuttosto che sconfiggersi l’un l’altro, vedremo l’equilibrio restaurato e un ritorno delle stagioni al ciclo ordinario. Jon potrebbe essere colui che si sacrificherà per restituire l’equilibrio? Chissà.

 

© Riproduzione Riservata