Tempo di Libri salta il prossimo anno, tornerà nel 2020

Dopo mesi di dubbi, è stata presa la decisione definitiva: si torna nel 2020, con un progetto dedicato ai Millennials ed all'innovazione
Tempo di Libri salta il prossimo anno, tornerà nel 2020

MILANO – Due fiere generaliste a poca distanza di tempo e luogo comportano costi difficilmente sostenibili. questa è la motivazione principale che ha spinto il Presidente Franco Levi, portavoce degli editori associati all’AIE, a fermare per un anno “Tempo di Libri”, la fiera del libro di Milano che avrebbe visto nel 2019 la sua terza edizione. La kermesse letteraria si fermerà per un anno, per tornare nel 2020 con una nuova formula “dedicata ai millennials e all’innovazione”.

Il nuovo progetto

Il nuovo progetto verrà presentato nel febbraio 2019. “Pensiamo a una fiera proiettata nel futuro – ha affermato Levi – che metta al centro i Millennials e chi oggi ha meno di vent’anni, collocata dentro le nuove frontiere dell’innovazione tecnologica, concentrata sul libro ma anche su tutte le nuove forme in cui le storie già si muovono e si muoveranno: l’audiobook, le graphic novel, i videogiochi, il cinema, i cartoni animati, la musica”. Si penserà anche ad una data, che non si accavalli con il già fitto calendario di eventi letterari in programma durante l’anno: probabilmente la nuova fiera si terrà a febbraio.

I dubbi

La decisione di ripensare alla fiera è stata anche frutto del successo dell’ultima edizione del Salone del Libro di Torino, la più celebre fiera dedicata ai libri in Italia, e dell’impossibilità di far convivere i due eventi in armonia, senza sovrapposizioni e dando un offerta diversificata ai lettori/visitatori. restiamo in attesa dei prossimi sviluppi, ma un dubbio sorge spontaneo: differenziandosi da Torino nel tentativo di pensare ad una fiera dedicata ai più giovani, non si rischia così di sovrapporsi alla Fiera del Libro per ragazzi di Bologna? staremo a vedere.

© Riproduzione Riservata