Sei qui: Home » Libri » “Stazione Culturale”, in Polonia centro ferroviario trasformato in una biblioteca moderna ed innovativa
biblioteche innovative

“Stazione Culturale”, in Polonia centro ferroviario trasformato in una biblioteca moderna ed innovativa

La “Stacja Kultura”, creata nel settembre 2014 ristrutturando un edificio fatiscente della stazione ferroviaria di Rumia, è un grande esempio di come le biblioteche possano evolversi nel XXI secolo

MILANO – Stazione ferroviaria, biblioteca pubblica e centro culturale allo stesso tempo, utile sia alla comunità locale sia ai turisti che viaggiano lungo la Polonia. Come riportato da ebookfriendly.com parliamo della “Stacja Kultura”,  la Stazione Culturale creata nel settembre 2014 ristrutturando un edificio fatiscente della stazione ferroviaria di Rumia, città nel nord della Polonia, i cui 47.000 abitanti hanno assistito la nascita di uno dei progetti più creativi legati al mondo delle biblioteche. Lo sviluppo della moderna biblioteca di Rumia è stato finanziato dal “The Book Institute”, ente creato dal Ministero della Cultura polacco per promuovere libri e biblioteche.

AVVICINARE LA GENTE ALLA BIBLIOTECA – La stazione ferroviaria rivitalizzata è ora la sede principale della Rumia Public Library. Non è solo un luogo moderno, accogliente e funzionale in cui ogni amante dei libri vorrebbe trascorrere quanto più tempo possibile. La Stazione Culturale ha contribuito fortemente ad aumentare il numero dei visitatori della biblioteca nella zona della città. Krystyna Laskowicz, il direttore della Stazione Culturale, ha detto che la percentuale di abitanti che visitano tutti e quattro i rami della biblioteca pubblica di Rumia è aumentata dal 16% nel 2013 a quasi il 26% nel 2016. “Ciò dimostra che alla gente piace stare in luoghi confortevoli capaci di attrarli. Leggere in biblioteca non è un’attività imbarazzante, ma interessante”.

DESIGN UNICO ED INNOVATIVO – La Stazione Culturale è sicuramente uno spazio moderno e innovativo. Ha da poco vinto il “2016 Library Interior Design Awards”, organizzato ogni due anni dall’ American Library Association (ALA) insieme all’ International Interior Design Association (IIDA), nella categoria “Single Space Design”, essendo l’unico progetto europeo riconosciuto in questa edizione. La biblioteca moderna ed il centro culturale di Rumia sono stati creati dallo studio Sikora Wnętrza di Danzica. I dettagli neri e rossi si riferiscono alla combinazione di colori delle infrastrutture delle vecchie ferrovie: stazioni e locomotive. Quando ci si avvicina agli scaffali, si noterà la stretta somiglianza con i binari della ferrovia.

SPAZIO RIVITALIZZATO – La biblioteca occupa circa l’80% dello spazio dell’edificio, che comprende un totale di 1.500 metri quadrati. L’idea della Stazione Culturale non era quella di aprire una biblioteca in una parte dell’edificio riorganizzato per l’occasione, ma rivitalizzare l’intero spazio in modo che potesse servire sia i passeggeri dei treni sia agli utenti della biblioteca. La biblioteca di tre piani è collegatA direttamente con la sala d’attesa della stazione, con la caffetteria ed il bistrot. In attesa del treno, i passeggeri possono prendere in prestito un libro o restituirlo, navigare su internet, leggere un giornale. Tutto questo senza lasciare l’edificio.

 

Foto: Sikora Wnętrza, Stacja Kultura. Via Elle Polska, TVP.

© Riproduzione Riservata