Scrivere fa bene

Scrivere porta benefici fisici e mentali, lo dice uno studio

Uno studio rivela che le persone che amano scrivere risentono di diversi benefici, anche a livello fisico. Scopriamoli insieme.
I benefici della scrittura

MILANO – I benefici della scrittura vanno ben oltre quelli che potete pensare. Non importa la qualità della prosa che realizzi, l’atto della scrittura stessa porta a forti benefici per la salute fisica e mentale, come miglioramenti a lungo termine di umore, e l’abbassamento dei livelli di stress e dei sintomi depressivi. Scopriamo tutto ciò che emerge da questo studio realizzato da un istituto d ricerca neozelandese, grazie al sito Arts.mic.

.

LEGGI ANCHE: PERCHE’ DOVRESTI LEGGERE OGNI GIORNO, I 10 BENEFICI DELLA LETTURA

.

UNO STUDIO SORPRENDENTE – In uno studio del 2005 alcuni ricercatori hanno scoperto quanto la scrittura possa essere un’attività benefica, non solo per il proprio benessere mentale, ma anche per quello fisico. Solo 15 o 20 minuti al giorno di scrittura da 3 a 5 volte in un periodo di 4 mesi può essere già sufficiente per fare la differenza. Scrivere di eventi traumatici che si sono vissuti, o di situazioni stressanti ed emotive si hanno più probabilità di contrarre un minor numero di malattie o di essere colpiti da un trauma. Coloro che si sono sottoposti allo studio, hanno passato, nel periodo in analisi, meno tempo in ospedale, hanno avuto la pressione sanguigna più bassa e addirittura una funzionalità epatica migliore rispetto ai soggetti non oggetto di esperimento. E’ emerso che la scrittura possa anche far guarire più velocemente le persone che hanno subito una ferita fisica.

.

SCRIVERE CURA LE FERITE FISICHE – Nel 2013, alcuni ricercatori neozelandesi hanno monitorato il recupero delle ferite su 49 adulti sani. Gli adulti hanno scritto i loro pensieri e sentimenti per soli 20 minuti, tre giorni di fila, due settimane prima della biopsia. Undici giorni dopo, il 76% del gruppo che ha scritto era completamente guarito. Il 58 % per cento del gruppo di controllo, invece, non aveva recuperato. Lo studio ha concluso che scrivere di eventi dolorosi hanno aiutato i partecipanti a dare un senso agli eventi che hanno subito e ridurne il disagio.

.

LEGGI ANCHE: L’ARTE RENDE I VOSTRI FIGLI PERSONE MIGLIORI. LO DICE UNO STUDIO 

.

LA SCRITTURA COME MEDICINA – Anche coloro che soffrono di malattie specifiche possono migliorare la loro salute attraverso la scrittura. Gli studi hanno dimostrato che le persone con asma che scrivono, hanno meno attacchi rispetto a quelli che non lo fanno. I malati di cancro che scrivono, inoltre, hanno prospettive più ottimiste e una migliore qualità della vita. Vien da chiedersi allora come mai la scrittura porti così tanti benefici. Lo studioso James W. Pennebaker ha condotto ricerche sulla scrittura e ha dichiarato che “Quando le persone hanno la possibilità di scrivere di sconvolgimenti emotivi, spesso sperimentano il miglioramento della salute”. Perché? Pennebaker crede che questo atto di scrittura espressiva permette alle persone di fare un passo indietro e valutare la loro vita. Invece di essere ossessionate morbosamente su un evento, possono concentrarsi su altro. In questo modo, i livelli di stress si spengono in poco tempo. Non c’è bisogno di essere un grande romanziere, anche l’attività di blogging o tenere un diario personale è sufficiente per vedere i risultati. Scrivere aiuterebbe a rilasciare determinate sostanze chimiche che fanno bene all’organismo, simili all’effetto di correre o ascoltare musica. In ogni caso, che si tratti di miglioramenti di salute a breve o a lungo termine, la scrittura porta benefici incredibili, forse anche di più della lettura. Avete mai pensato di diventare degli scrittori per vivere meglio?

.

© Riproduzione Riservata
Commenti