Sandro Veronesi presenta il suo ultimo libro, "Terre Rare"

Sandro Veronesi, “Otto anni dopo Caos Calmo, Paladini torna trasformato in Terre Rare’

Alla presentazione del suo ultimo libro, ''Terre Rare'', Sandro Veronesi si lascia andare ai sentimenti: ''Pietro Paladini è cambiato. Se devo scegliere tra le due versioni dei protagonisti, devo dire che voglio molto più bene a questo Paladini...

Esce oggi in tutte le librerie l’ultima fatica letteraria di Sandro Veronesi, ”Terre Rare”, il libro che dà una seconda chance a Pietro Paladini, il protagonista ossessionato dal pensiero ordinato

MILANO – Alla presentazione del suo ultimo libro, ”Terre Rare”, Sandro Veronesi si lascia andare ai sentimenti: ”Pietro Paladini è cambiato. Se devo scegliere tra le due versioni dei protagonisti, devo dire che voglio molto più bene a questo Paladini: è diventato finalmente un uomo”. Esce oggi in tutte le librerie l’ultima fatica letteraria di Sandro Veronesi, “Terre Rare”, il libro che dà una seconda chance a Pietro Paladini.

TERRE RARE – Paladini, nella sua nuova vita in ”Terre Rare”, vende macchine “ed è pure bravo”, ammette lo scrittore. Ma nel giro di ventiquattr’ore l’uomo perde il controllo della propria vita: fa un grave errore sul lavoro, gli viene sequestrata la patente, trova l’ufficio sigillato dalla Finanza, scopre che il suo socio è fuggito lasciandolo nei guai, rompe definitivamente con la sua compagna  e nel frattempo sua figlia – oramai 18enne, è scappata da casa. Insomma “angosciato era, e angosciato è rimasto!”. Ma in “Terre Rare” c’è un punto di svolta, Paladini “diventa uomo”, spiega Veronesi.

LA SECONDA CHANCE DI PALADINI – Pietro Paladini lo avevamo lasciato 8 anni fa, con una figlia di 10 anni e una moglie scomparsa a causa di un aneurisma. Era il “Caos Calmo” del protagonista, quello che ha portato al successo il libro, ma che ha anche incontrato qualche perplessità nei lettori, ammette Veronesi: “In tanti non hanno amato la prima versione di Pietro Paladini. In molti si chiedevano come mai, dopo aver perso la moglie, Paladini non facesse niente per oltre 400 pagine. Possibile che non soffrisse?”.  Sandro Veronesi ha riflettuto molto, ma solo due anni fa ha capito che Paladini era ancora vivo: “Non volevo scrivere il seguito di Caos Calmo, non mi piaceva l’idea. Ma poi ho capito che Pietro Paladini c’era ancora, e aveva bisogno di essere raccontato”.

ELENCO DELLE COSE BELLE – Per la prima volta, Paladini in “Terre Rare”, da sempre ossessionato dal pensiero ordinato, si trova a fare l’elenco delle piccole cose belle da fare nella vita. “Assurdità che non servono a niente – spiega Veronesi – come girare in kilt, celebrare una messa, pescare un tonno, falciare il grano o bucare un soufflé’. Questo è Pietro Paladini, l’eroe immobile di Caos Calmo, che nove anni dopo ritroviamo nella situazione opposta, roso dall’ansia e senza più un posto dove stare, costretto a vagare alla ricerca di quella pace improvvisamente perduta, o meglio – e questa sarà la sua scoperta – mai veramente avuta.

15 ottobre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti