Inchiesta sul Salone del Libro

Salone del Libro di Torino nella bufera, 4 arresti per turbativa d’asta

Ancora una volta in pochi giorni il Salone del Libro sale alla ribalta della cronaca nazionale. Questa mattina 4 persone sono state arrestate con l'accusa di turbativa d'asta
Salone del Mobile di Torino, Lingotto Fiera

MILANO – Ancora una volta in pochi giorni il Salone del Libro sale alla ribalta della cronaca nazionale. Questa mattina 4 persone sono state arrestate con l’accusa di turbativa d’asta, ovvero per aver rivelato informazioni riservate nell’ambito della gara per l’assegnazione della gestione del Salone del 2015 per la durata di 3 anni. Secondo Repubblica.it, le persone coinvolte sono ai vertici di Lingotto Fiere, Gl Events Italia e a Bologna Fiere. Scopriamo di più su ciò che sta accadendo.

.

LEGGI ANCHE: DA TORINO A MILANO, IL SALONE DEL LIBRO RISCHIA DI TRASLOCARE 

.

L’INCHIESTA – La polizia giudiziaria in questo momento sta eseguendo perquisizioni in diverse sedi di Torino e Bologna per verificare le accuse e trovare altri possibili collegamenti tra i responsabili. Al momento sono finiti in manette un funzionario della Fondazione del Libro, un dirigente di Lingotto Fiere, uno di Bologna Fiere e un altro di Gl Events. L’accusa è quella di turbativa d’asta in relazione al bando per l’assegnazione della gestione della fiera per i prossimi 3 anni, fino al 2018. Indetto l’anno scorso, il bando è stato vinto da Gl Events. La questione ruota attorno al fatto che dalla Fondazione per Libro siano state fatte fuoriuscire delle informazioni sulle offerte così da favorire Gl Events per la vittoria finale del bando. Come detto, sono in corso perquisizioni e la situazione è in divenire. Seguiranno aggiornamenti.

.

UN INCONTRO IMPORTANTE – Intanto, il Consiglio Generale dell’Associazione Italiana Editori (AIE) ha dato mandato al Presidente Federico Motta di contattare in tempi rapidi il Presidente della Regione Piemonte e il Sindaco della Città di Torino per verificare le loro proposte sul cambiamento della governance e della gestione sia della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura che del Salone del Libro. Il Consiglio Generale ha dato inoltre parere favorevole a un modello di società per lo sviluppo di manifestazioni fieristiche ed eventi per la promozione del libro a livello nazionale e internazionale.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti