Un messaggio di rinnovamento e speranza nel libro ”La danza delle Ombre”

Ho tra le mani un libro di quelli che ti obbligano a confrontarti con la tua vita, con la tua anima, con l'Ombra nel nostro inconscio...
In occasione delle festività della Pasqua, pubblichiamo la recensione di Mario Tambone Reyes al romanzo “La danza delle Ombre”: un viaggio tra le esistenze degli ultimi, che vivono per strada, per trovare il senso della Vita

Ho tra le mani un libro di quelli che ti obbligano a confrontarti con la tua vita, con la tua anima, con l’ Ombra nel nostro inconscio. È "La danza delle Ombre" di Marina Scardavi, appena pubblicato dalle Edizioni Paoline.

Il racconto delle vite di clochard raccolto da un medico che da tanti anni li cura sui marciapiedi di Palermo. Una narrazione dura, lucida, appassionata e coinvolgente, pregna di fiducia nel Senso della vita, anche quando è  più difficile accoglierlo.

Il bambino soldato violentato dalla vita fino all’ultimo giorno, ma che mai ha accettato di uccidere a sua volta; il punkabbestia, con la su anima da leggere in trasparenza attraverso la scorza dura di tossicodipendenza e tatuaggi; Mohammed, che una notte ha buttato via l’ultima bottiglia di alcol ed ha deciso di vivere in strada per aiutare tutti quelli che lì  morivano ogni giorno.

Un cammino che porta il lettore a spogliarsi di diffidenze e paure e scoprire il Dono, che trasforma, che arricchisce, che rivela. C’è una Città della gioia in ogni metropoli del mondo. E possiamo scoprirla intorno a noi. Da non perdere!

31 marzo 2013

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione Riservata
Commenti