LIBRI - Salone del Libro

Presentato a Torino il Salone del Libro 2015, all’insegna delle ”Meraviglie d’Italia”

È stato presentato ieri l’edizione 2015 del Salone del Libro di Torino. L’annuncio è stato dato al Sermig, nel capoluogo piemontese, dal direttore Ernesto Ferrero e dal presidente della fiera torinese Rolando Picchioni...

La ventottesima edizione sarà dedicata all’eccellenza del patrimonio culturale italiano. Da 14 al 18 maggio a Lingotto Fiere di Torino, un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori
 
TORINO – È stato presentato ieri l’edizione 2015 del Salone del Libro di Torino. L’annuncio è stato dato al Sermig, nel capoluogo piemontese, dal direttore Ernesto Ferrero e dal presidente della fiera torinese Rolando Picchioni. “Le meraviglie d’Italia” il tema scelto per l’edizione 2015, che si propone di collegarsi a Expo 2015. “Per ripensare la storia e le ragioni che hanno modellato il nostro Paese, – ha annunciato Picchioni – un’occasione per ridefinire il rapporto con il nostro immenso patrimonio culturale.

 
TANTI APPUNTAMENTI – Il 28° Salone Internazionale del Libro di Torino è in programma a Lingotto Fiere da giovedì 14 a lunedì 18 maggio 2015. Tema conduttore è “Le meraviglie d’Italia”. Il Paese ospite d’onore sarà la Germania, presente con un grande stand interattivo e oltre venti autori che presenteranno le loro opere pubblicate in Italia: rappresentanti dei generi letterari più diversi, dal thriller al saggio, dal libro illustrato all’epopea famigliare. Regione ospite d’onore sarà il Lazio, presente con i suoi autori ed editori. Sono confermati tutti i progetti e le sezioni speciali: il Bookstock Village, Officina. Editoria di Progetto, dedicata agli editori indipendenti e curata da Giuseppe Culicchia; Adotta uno scrittore; Nati per Leggere; il Concorso Nazionale Lingua Madre; Voltapagina; l’International Book Forum per lo scambio dei diritti editoriali; l’Incubatore per i giovani editori con meno di 24 mesi di vita; Casa CookBook per l’editoria dedicata al cibo e alla cucina; l’area di Book to the Future dedicata alle startup e all’innovazione nel campo dell’editoria digitale.

 
LE MERAVIGLIE D’ITALIA – Il tema si propone di riallacciarsi idealmente all’Expo di Milano: lì si celebrerà il cibo per il corpo, al Salone del Libro 2015 si approfondirà il discorso sul cibo per la mente. “Un affresco sulle eccellenze italiane da mostrare al mondo – afferma Ferrero – e soprattutto da riproporre agli italiani, perché ritrovino l’orgoglio e le creatività che ci ha sempre definito in qualità di popolo”. Prosegue Ferrero auspicando che la versatile eccellenza italiana possa tornare a essere il modello e l’ispirazione per tutta cultura Occidentale, come è stato nel corso della storia e come può tornare a essere anche oggi.

 

 
22 gennaio 2015

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti