Premio Strega 2016

Premio Strega 2016, trionfa Edoardo Albinati

Lo scrittore Edoardo Albinati si aggiudica il Premio Strega 2016 con il suo libro "La scuola cattolica", edito da Rizzoli
Edoardo Albinati

MILANO – Edoardo Albinati si aggiudica il Premio Strega 2016 con il romanzo “La scuola cattolica“, edito da Rizzoli. Lo scrittore romano trionfa con 143 voti. Al secondo posto Eraldo Affinati, autore de “L’uomo del futuro“, 92 con voti.

.

EDOARDO ALBINATI – Lo scrittore e traduttore italiano è nato a Roma nel 1956. Dal 1994 svolge l’attività di insegnamento nel carcere di Rebibbia. Nella sua carriera ha tradotto importanti testi di autori inglesi e americani come Nabokov e Stevenson e non è da dimenticare la sua traduzione de “La tempesta” di Shakespeare. Hanno fatto il giro del mondo i suoi reportage dall’Afghanistan e dal Ciad che sono finiti sulle prime pagine del Corriere della Sera e di Repubblica. Ha pubblicato, infine, libri di narrativa e poesia, tra cui “Il polacco lavatore di vetri” (Longanesi 1989), “Orti di guerra” (Fazi 1997) e “Tuttalpiù muoio” (Fandango, 2006). Con il suo ultimo romanzo, “La scuola cattolica“, si è aggiudicato il Premio Strega 2016.

.

LA SCUOLA CATTOLICA – Il libro di Albinati è ambientato a Roma, negli anni Settanta. Il quartiere Trieste è un posto tranquillo, in apparenza anonimo, e nel 1975 il “San Leone Magno” è il suo fiore all’occhiello, un istituto religioso in cui crescono i figli della nuova borghesia romana. Un mondo innocuo che diventa inquietante, quando alcuni di quei ragazzi diventano protagonisti di uno degli omicidi più tristemente noti della storia italiana, in una villa del Circeo. Intorno a questo fatto ruota il romanzo, che raccontando decine e decine di particolari racconta l’avvenimento da più punti di vista possibili senza tralasciare alcun dettaglio. Il romanzo tratta temi importanti come quello dell’adolescenza, della religione e della violenza con un Albinati che non ha paura di affrontare argomenti difficili o scomodi.

.

© Riproduzione Riservata
Commenti