Premio Campiello, ecco la cinquina finalista

Sono stati appena nominati i cinque finalisti della 51^ edizione del Premio Campiello presso l’Aula Magna G. Galilei del Palazzo del Bo, Università degli Studi di Padova...
  Pochi istanti fa presso l’Aula Magna di Palazzo del Bo sono stati scelti i cinque scrittori finalisti della 51^ edizione del prestigioso premio letterario promosso da Confindustria Veneto

MILANO – Sono stati appena nominati i cinque finalisti della 51^ edizione del Premio Campiello presso l’Aula Magna G. Galilei del Palazzo del Bo, Università degli Studi di Padova. Eccoli.

 

La cinquina:

Valerio Magrelli – Geologia di un padre (Einaudi) 

Giovanni Cocco – La caduta (Nutrimenti)

 

Beatrice Masini – Tentativi di botanica degli affetti (Bompiani)

Fabio Stassi – L’ultimo ballo di Charlot (Sellerio)

Ugo Riccarelli – L’amore graffia il mondo (Mondadori)

 

Opera Prima:

Matteo Cellini – Kate, io (Fazi editore)

 

MOTIVAZIONE – Ecco la motivazione della giuria per la scelta dell’Opera Prima. “Opera di forte maturità e di elegante felicità stilistica, Cate, Io di Matteo Cellini (Fazi editore) racconta con leggerezza la condizione sofferente propria di chi, diciottenne e smisuratamente obesa, si trova a fare i conti non solo con se stessa e il proprio fisico, ma anche con una famiglia di autentici “eroi della dismisura”. Il racconto si sviluppa nel segno d’una tenera, amabile, sorridente autoironia proprio grazie allo spirito combattivo di Cate, tanto da farne quasi uno “stile di sopravvivenza”.

 

31 maggio 2013

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti