Premio Campiello 2015, annunciata la cinquina finalista

Nell’Aula Magna Galileo Galilei del Palazzo del Bo – Università degli Studi di Padova – la Giuria dei Letterati, presieduta da Ilvo Diamanti, ha così scelto cinque romanzi di narrativa italiana che sono stati pubblicati per la prima in volume tra il 1 maggio 2014 e il 30 aprile 2015...

I cinque scrittori finalisti della 53° edizione del prestigioso premio letterario promosso da Confindustria Veneto, scelti nel corso di una cerimonia nell’Aula Magna G. Galilei di Palazzo del Bo, sono Vittorio Giacopini, Marco Balzano, Carmen Pellegrino, Antonio Scurati, Paolo Colagrande.

MILANO – Nell’Aula Magna Galileo Galilei del Palazzo del Bo – Università degli Studi di Padova – la Giuria dei Letterati, presieduta da Ilvo Diamanti, ha così scelto cinque romanzi di narrativa italiana che sono stati pubblicati per la prima in volume tra il 1 maggio 2014 e il 30 aprile 2015: i cinque libri scelti si possono così fregiare del riconoscimento Premio Campiello – Selezione Giuria dei Letterati.

La cinquina del Premio Campiello 2015 è così composta:

  1. Vittorio Giacopini, La mappa, Il Saggiatore
  2. Marco Balzano, L’ultimo arrivato, Sellerio
  3. Carmen Pellegrino, Cade la terra, Giunti
  4. Antonio Scurati, Il tempo migliore della nostra vita, Bompiani
  5. Paolo Colagrande, Senti le rane, Nottetempo

Il 12 settembre a Venezia, Teatro La Fenice, ci sarà la proclamazione del vincitore assoluto del Premio Campiello 2015 e a decretarlo sarà una Giuria di Trecento Lettori anonimi.

OPERA PRIMA – La Giuria dei Letterati ha anche annunciato il vincitore del Premio Campiello Opera Prima, che dal 2004 viene assegnato a un autore al suo esordio letterario: quest’anno il riconoscimento è andato a Enrico Ianniello per La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin (Einaudi), testo che, tra l’altro, è anche tra i finalisti del Premio Bancarella 2015.

29 maggio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata