L'iniziativa

Pay with a Poem, a Milano il bar Julius Meinl offre un caffè in cambio di una poesia

In occasione della Giornata Internazionale della Poesia, nei caffè Julius Meinl di Milano si torna a pagare l’espresso in versi
Pay with a Poem, a Milano il bar Julius Meinl offre un caffè in cambio di una poesia

MILANO – Cambiare il mondo con il potere della poesia? Ci pensa il caffè Julius Meinl che, nella Giornata Internazionale della Poesia di oggi, dopo il grande successo riscosso lo scorso anno, torna nei caffè di Milano con l’iniziativa “Pay with a Poem”, paga il caffè scrivendo il tuo componimento in versi!

 

POETI PER CAMBIARE – Nel primo giorno di primavera la poesia diventa così “moneta” per la tazzina fumante e profumata di Julius Meinl, ispirando la community dei suoi Poeti metropolitani “armati” di penne, fogli e creatività, che al motto di #poetryforchange portano in tasca strofe al posto di banconote. A guidare questo movimento, il poeta e scrittore più eclettico del momento, Guido Catalano, che aspetta tutti gli aspiranti scrittori alla Pasticceria Bagalà di Piazza Diaz dalle 11 alle 15 e, da Ambassador di Julius Meinl, raccoglie in chiave pop l’eredità della cultura del caffè letterario austriaco: “Non solo la poesia rende migliore le nostre vite ma anche le nostre vite possono rendere migliore la poesia. Dunque viviamo il più possibile e, se possibile, leggiamone parecchia” esorta il poeta. Tutte le poesie raccolte durante l’iniziativa Pay with a Poem saranno poi protagoniste ad aprile di un’installazione top secret nel quartiere più romantico di Milano.

 

POETRY BOOK CORSSING – Ma la poesia è anche condivisione e le anime più poetiche avranno finalmente un salotto letterario dove incontrarsi … Julius Meinl, a partire dal mese di marzo, lancia nelle principali caffetterie di Milano il Poetry Book Crossing, dove si potrà scambiare il proprio libro di poesie preferito con quello che qualcun altro avrà lasciato nell’iconica tazzina bianca e rossa, creata dal designer Matteo Thun e, per l’occasione, riproposta in formato maxi!

© Riproduzione Riservata
Commenti