Protagonisti al Salone del Libro

“Nel mio paese è successo un fatto strano”, la commedia degli equivoci di Andrea Vitali al Salone del Libro

Lo scrittore-medico presenta al Salone del libro il suo ultimo lavoro
“Nel mio paese è successo un fatto strano”, la commedia degli equivoci di Andrea Vitali

TORINO – “E’ lunedì me lo hanno detto i vicini”. Comincia così la commedia degli equivoci di Andrea Vitali “Nel mio paese è successo un fatto strano”. L’autore, protagonista insieme ad altre 12 firme della letteratura italiana della campagna di Libreriamo AforisMug, ha presentato la sua ultima fatica letteraria questa mattina al Salone del Libro di Torino.

LA NEBBIA – La nebbia che grava su un paesino confonde le persone e così una domenica diventa un lunedì creando difficoltà e bizzarrie. I calendari si svuotano, gli orologi si fermano, le persone perdono la cognizione dei giorni e delle ore. Ognuno reagisce come può, solo la maestra che vive in un altro posto rimane lucida. La nebbia arriva come una peste che confonde, impiastriccia, imbruttisce gli abitanti. Vitali non si avventura a dare una risposta, se è una critica ecologica o una metafora di altro, l’interpretazione scappa tra le righe ma è lasciata al lettore. In realtà la nebbia non è il centro del libro ci sono tante altre tematiche come il rapporto figlio-padre, alunno-maestra ma soprattutto capire ciò che veramente conta per noi.

UN FATTO STRANO? – Lo scrittore-medico in questo libro per ragazzi presentato al Salone del Libro affronta i temi dell’attualità dando uno sguardo alla normalità, al quotidiano, e alla fine emergono le cose veramente importanti che non sono mai cose. Dalla storia arriva un invito a scuoterci, a ribellarci, a non farci sommergere dalla passività nei confronti della vita.

© Riproduzione Riservata
Commenti