libri da regalare

Natale 2020, i libri da regalare ad un appassionato di Storia

Siete degli appassionati di Storia o conoscete qualcuno che lo è? Vi consigliamo 5 libri da regalare e da leggere per immergervi nel passato e comprendere, così, anche il presente.
Natale 2020, i libri da regalare ad un appassionato di Storia

I libri da regalare ad un appassionato di storia? A volte, per saper riflettere meglio sul nostro presente, è necessario studiare e leggere del nostro passato. Forse è proprio questo che ci fa appassionare alla Storia. Scoprire come, chi è venuto prima di noi, sia stato in grado di vivere e gestire certi eventi. Leggere la storia è un po’ come fare un viaggio, partire per un’avventura con la macchina del tempo. Ci sentiamo un po’ dei supereroi e soprattutto, non ci sentiamo mai soli, mai persi. Questi 5 Libri sono perfetti come regalo di Natale a chi ama tutto questo ma anche per chi ha dei pregiudizi nei confronti di questa materia.

L’ ultimo giorno di Roma. La trilogia di Nerone. Vol. 1, Alberto Angela

Roma, sabato 18 luglio 64 d.C. È una calda notte estiva, la città sta per svegliarsi con le sue strade brulicanti di attività e di persone, ed è del tutto ignara di quello che accadrà tra poche ore. Basandosi su dati archeologici e fonti antiche, e grazie al contributo di storici ed esperti di meteorologia e del fuoco, Alberto Angela ricostruisce un importantissimo episodio che ha cambiato per sempre la geografia di Roma e la nostra Storia: il Grande incendio del 64 d.C. Con questo suo libro, il primo della Trilogia di Nerone, ci guida nella vita delle persone realmente esistite al tempo di Nerone (dai più noti Plinio il Vecchio e Tito a quelli sconosciuti come lo scenografo di corte Alcimus e la pescivendola Aurelia Nais) e ci regala un racconto storico dallo stile cinematografico, coinvolgente ed unico nel suo genere.

Perché l’Italia amò Mussolini (e come è sopravvissuta alla dittatura del virus), Bruno Vespa

Questo libro racconta la storia di due dittature, quella di Benito Mussolini e quella del signor Covid (come lo chiama l’autore). Entrambe le dittature hanno soppresso o limitato la libertà degli italiani (il Covid-19, a 2 miliardi di persone), ma se allora Mussolini ebbe un’enorme popolarità interna e internazionale, l’Italia ha resistito al virus con un odio sordo, sconfiggendolo con la disciplina in primavera e rivitalizzandolo con la confusione in autunno. Un libro complesso, che unisce un racconto approfondito sulla figura di Mussolini e un’analisi dettagliata sui giorni presenti.

I cantieri della storia. Ripartire, ricostruire, rinascere, Federico Rampini

Ripartire, ricostruire, rinascere. Ne abbiamo gran bisogno e siamo capaci di farlo. Dopo ogni guerra c’è una ricostruzione. Dopo ogni depressione arriva un’età dell’ottimismo e del progresso.

Federico Rampini racconta storie di tragedie collettive, sconfitte, decadenze, seguite da «miracoli». Successi costruiti partendo dalle macerie, quando tutto sembrava perduto, e invece stava per sorgere una nuova luce all’orizzonte. I veri cantieri dove si sono raccolte le energie e le idee, per costruire un futuro migliore. Dal crollo dell’Impero romano, all’’America dello schiavismo, della guerra civile, la Grande Depressione degli anni Trenta e molto altro.

Ma chi ricorda oggi come funzionò? Esplorarne la storia reale illumina il dibattito attuale sul Recovery Fund nell’Unione europea post-pandemia. E poi ancora con la Cina e il memorabile il riscatto dopo due abissi: la Rivoluzione culturale nella seconda metà degli anni Sessanta, il massacro di Piazza Tienanmen nel 1989. È andata ben oltre le aspettative, fino ad avverare in buona parte le previsioni di un «secolo cinese». È la reazione collettiva alla sciagura a stabilire se una comunità ne esce fiaccata oppure purificata e rinvigorita.

Paure medievali. Epidemie, prodigi, fine del tempo, Chiara Frugoni

Il Medioevo ci parla oggi con voce forte, attraverso le tante paure che assillavano donne, uomini, bambini: paura della fine, della miseria, della fame, delle malattie, della lebbra e della peste in particolare, fino alla paura del diverso, dello straniero, degli ebrei, dei musulmani, dei mongoli. Un libro di lugubri che pone domande, addita problemi, cerca risposte.

Un passato sorprendentemente vicino, nel momento in cui con sgomento ci troviamo ad affrontare realtà che si ritenevano scongiurate da secoli, come le pandemie causate da virus, o assistiamo alle ricorrenti catastrofi ecologiche, o valutiamo i rischi – spesso portati dall’aggressiva mano dell’uomo – che minacciano il pianeta. Oggi non siamo più in quel Medioevo, ma gli esseri umani sono ancora gli stessi, nascono, amano, crescono, sperano, si spaventano. Oltre ad alcune curiosità scopriremo quale evento all’improvviso fece degli ebrei i nemici della porta accanto; che legame esiste fra la nascita del purgatorio e la circolazione di temi macabri nelle chiese, come si contrastò il dilagare delle carestie. Alcuni testimoni privilegiati renderanno palpabili anche a noi i drammi delle loro epoche, mentre uno smagliante corredo di immagini accompagnerà il racconto rendendolo vivo ed emozionante.

Storia del mondo in oltre 150 mappe

Uno splendido viaggio, dalle prime migrazioni dell’essere umano alle missioni spaziali, valorizzato da un apparato testuale e iconografico impareggiabile.

Il grande affresco della storia, raccontato attraverso più di 150 mappe, in un’opera maestosa. Grazie a questo libro è possibile rivivere la storia del mondo, colta in tutta la sua complessità, grazie alle numerose mappe progettate appositamente per il volume. Molto più di un semplice atlante storico, il libro contiene anche immagini evocative, approfondimenti e timeline che accompagnano il lettore attraverso eventi fondamentali, quali la Seconda guerra mondiale, la Rivoluzione industriale, la nascita dei regimi totalitari o l’invenzione della stampa.

 

Stella Grillo

© Riproduzione Riservata
Commenti