Sei qui: Home » Classifiche » Natale, 10 libri da regalare agli appassionati di musica
La musica del natale

Natale, 10 libri da regalare agli appassionati di musica

Il Natale è alle porte ed è giunto il momento di comprare i regali. Avete un amico appassionato di musica? Ecco 10 libri che potresti regalargli

MILANO – La rubrica Rockit.it consiglia 10 libri da regalare a tutti gli appassionati di musica. Le uscite più recenti e non, che trattano il tema musicale sotto diversi aspetti. Dalle biografie ai libri più specifici, ecco 10 titoli che tutti gli appassionati di musica dovrebbero leggere.

 

1) “Il libro nero dei Rolling Stones” di Paolo Giovanazzi

In queste pagine sono analizzate tutte le canzoni ufficialmente edite nel corso della storia della band, iniziata nel 1962 e non ancora conclusa. Rispetto ai rivali Beatles, che chiusero la loro avventura dopo solo sette anni, gli Stones possono vantare una produzione quasi doppia, con 400 canzoni registrate in oltre cinquant’anni di attività. In questo lavoro sono raccontate per esteso la genesi, la storia, la fortuna o sfortuna di tutte le canzoni, con aneddoti poco raccontati e, soprattutto, con le dichiarazioni dei protagonisti.

.

2) “Le origini Occulte della musicadi Enrica Perrucchietti

La prima raccolta completa di documenti, interviste, aneddoti, foto e retroscena: dalla musica classica al Rock Psichedelico, dall’Heavy Metal all’Hip Hop. La musica di oggi è veloce, frenetica, martellante. I videoclip sempre più cupi, sensuali e ipnotici, ricchi di simboli che si susseguono in modo ripetitivo e misterioso e di cui ci sfugge il vero significato. Numerosi cantautori parlano di sdoppiamento ed evocano patti con “potenze superiori” mentre dilaga la moda tra i più giovani di individuare dei nessi con l’occultismo e i Gruppi di Potere. Quando nasce questa tendenza? Quanto c’è di vero nelle suggestioni di massa? Fino a che punto siamo sedotti dalla potenza della musica? Questo libro cercherà di dare risposta a tutte queste domande.

.

3) “La musica  e oltredi Donatella Caramia e Ennio Morricone

Il Maestro Ennio Morricone in questa conversazione con Donatella Caramia accetta di perlustrare l’origine della musica. Il libro è l’esplorazione del genio musicale dal punto di vista neuroscientifico e psicoanalitico oltre che artistico: un affascinante viaggio nell’essenza dell’arte di un grande compositore dove il dialogo diventa esperienza, nuova e continua scoperta del sé, un viaggio oltre la Musica.

.

4) “Mozart, genio della musicadi Davide Morosinotto e F. Fiorin

Un libro per avvicinare i bambini al mondo della musica. Il volume racconta un Mozart, con la voce di un autore e la mano di un illustratore. Le ultime pagine del volume offrono una brevissima appendice con i luoghi o le opere legati al personaggio e sopravvissuti fino a noi: in questo modo, se e quando vorrà, il lettore potrà ripercorrere le tracce del suo beniamino, scoprendolo ancora più vicino. Wolfgang Amadeus Mozart fu uno dei più grandi compositori di ogni tempo. Ecco la storia di come la musica lo conquistò subito. Perché in realtà fu lui, Mozart, a conquistare la musica.

.

5) “Uominidi Elisa Russo

Uomini” non è una semplice biografia dei Ritmo Tribale: è un racconto corale che ripercorre quello che succedeva nella Milano musicale tra gli anni Ottanta e Novanta: dai DHG, Tiratura Limitata, Shockin’ TV, Peter Sellers & The Hollywood Party e molti altri, fino all’apertura dello studio di registrazione Jungle Sound e l’affermarsi degli Afterhours.

.

6) “Domenico Modugno. La rivoluzione del cantodi Don Becky

Fin dalla sua travolgente vittoria a Sanremo nel 1958, con Nel blu dipinto di blu, Modugno è diventato un amico, un compagno, un amante, un riferimento per tutti gli italiani. In questo volume il suo “collega” Don Backy spiega perché Modugno è stato anche il maestro di tutti i cantautori e gli autori successivi, e la rivoluzione che ha compiuto nella musica leggera, non solo italiana.

.

7) Verdi, l’italiano. Ovvero, in musica, le nostre radici” di Riccardo Muti 

Il maestro Riccardo Muti dedica a Verdi questo libro che è insieme un omaggio appassionato al compositore e un viaggio nelle sue opere. Ed è anche un tentativo, da parte del suo massimo interprete assieme a Toscanini, di fargli riconoscere nella storia della musica l’importanza che merita. Se infatti Mozart o Wagner sono indiscutibilmente considerati giganti nei loro Paesi d’origine e nel mondo intero, da noi Verdi è spesso stato presentato come il compositore dei motivetti facili e orecchiabili ed è stato in molti casi eseguito senza rispetto filologico, come se le sue partiture potessero essere modificate e adattate a piacimento.

.

8) “Morgandi Federico Scoppio

Un’opera in cui traspare l’amore per l’artista Morgan e onestà intellettuale, che non nasconde le ombre della carriera e della vita dell’ex leader dei Bluvertigo, ma neppure si accanisce impietosamente su un artista che, obbiettivamente, ha dato tanto alla musica italiana. Scoppio non nasconde il declino di un musicista da cui ci si aspettava molto e che ormai campa della sua popolarità televisiva senza che ciò si traduca in un effettivo innalzamento del gusto medio italiano in fatto di musica.

.

10) “Come funziona la musicadi  David Byrne 

Questo libro è l’esuberante celebrazione di un soggetto cui David Byrne ha dedicato non solo la propria esistenza creativa, ma altresì le sue costanti riflessioni: la musica. Lo storico e antropologo racconta anche, con passione e ironia, il potere liberatorio e vitale della musica.

 

© Riproduzione Riservata