Case editrici - Editori

Morte Inge Feltrinelli, il ricordo sui social

Morte Inge Feltrinelli, il ricordo sui social

La scomparsa di Inge Feltrinelli addolora tutto il mondo della cultura. In questi minuti si stanno susseguendo sui profili social e per mezzo stampa una serie di omaggi sentiti da parte di chi l’ha conosciuta…

MILANO – E’ una scomparsa che addolora tutto il mondo dell’editoria e della cultura in generale quella di Inge Feltrinelli. Non a caso era stata definita la regina dell’editoria dopo che per anni ha tenuto il timone della casa editrice Feltrinelli dopo la scomparsa del marito Giangiacomo. Editrice, fotografa e giornalista tedesca naturalizzata italiana, Inge Feltrinelli era un’icona della cultura del ‘900. In questi minuti si stanno susseguendo sui profili social e per mezzo stampa una serie di omaggi e ricordi sentiti da parte di chi l’ha conosciuta, che vogliamo raccogliere per darle anche noi il nostro omaggio.

L’omaggio della Feltrinelli

Non possiamo non cominciare con il ricordo della casa editrice che ha condotto dal 1972. Ecco alcuni estratti del comunicato.

“Fonte quotidiana di ispirazione per le attività dell’intero Gruppo, Inge Feltrinelli è stata la guida più esigente e lo sguardo più innovativo, l’entusiasta promotrice di nuove attività come la diga più invalicabile a difesa dell’indipendenza e dell’autonomia della cultura e di tutte le manifestazioni di pensiero libero.

Fotografa, fotoreporter, grande appassionata di moda, di arte e di ogni forma di creatività, aveva difeso con coraggio la stessa esistenza della Casa editrice Feltrinelli, alla scomparsa del suo fondatore. Ci lascia una donna che sapeva distinguere la qualità e che ha portato in Italia e a Milano, nel corso degli ultimi cinquant’anni, scrittrici, scrittori, editori, intellettuali internazionali animando un contesto di inestimabile ricchezza.

L’Amministratore Delegato del Gruppo, Roberto Rivellino, il Comitato di alta direzione, i librai Feltrinelli e tutto il personale della squadra Feltrinelli sono vicini al loro Presidente Carlo e a tutta la sua famiglia nel loro dolore.

Nel condividere questo momento con tutti i lettori e appassionati di cultura, il nostro Gruppo non può che ricordare adeguatamente la straordinaria vita di Inge Feltrinelli prendendosi l’impegno di continuare a percorrere la strada da lei tracciata. In tutte le forme e con tutta l’energia possibile.”

 

Franco Levi (AIE): “Perdiamo una personalità straordinaria”

“Oggi il mondo del libro perde una grande signora, una personalità straordinaria e una luminosa, vitalissima protagonista dell’editoria e della cultura italiana ed europea”. È questo il primo ricordo del presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) Ricardo Franco Levi alla notizia della scomparsa di Inge Feltrinelli. “La Buchmesse di Francoforte era un po’ la seconda casa di Inge. Lì, in occasione dell’inaugurazione del Padiglione italiano, il 10 ottobre, tutta l’editoria italiana la ricorderà come merita”.

 

Il ricordo sui social

Nicola Lagioia (scrittore)

 Eccoci, appena pochi mesi fa, all’ultimo @SalonedelLibro

Cara, carissima Inge, non ti dimenticheremo mai. E, senza mai dimenticarti, continueremo il nostro lavoro.#IngeFeltrinelli@feltrinellied @FondFeltrinelli pic.twitter.com/o6to6ypZ4e

 

Roberto Recchioni (fumettista e curatore editoriale)

Sandra Petrignani (scrittrice)

 

Sandrone Dazieri (scrittore e sceneggiatore italiano)

 

Libreria Ubik


Visualizza questo post su Instagram

Ci ha lasciato Inge Feltrinelli, la regina dell’editoria. Avrebbe compiuto 88 anni il prossimo novembre. Era l’ultima rappresentante di un mondo che non esiste più, l’editoria dei Gaston Gallimard, Alfred Knopf, Jorge Herralde, Barney Rosset, una stirpe di publisher con cui condivideva talento ed eccentricità. “Non si faceva questo mestiere per diventare ricchi, ma per fare circolare idee”. Nel frattempo tutto cambiava intorno a lei. Inge lo registrava con malinconia, ma senza mai arrendersi. Dietro il suo trionfo di arancioni, il temperamento flirtatious e l’inconfondibile “ingese” – la parlata cosmopolita impastata delle lingue del mondo – si nascondeva una tempra formidabile. #ingefeltrinelli #cosmopolita #donnaformidabile #reginadelleditoria #feltrinelli #feltrinellieditore #editoreitaliano #editore #ubikomegna #librerieubik #ubiklibri #inmemoria #❤️

Un post condiviso da Libreria Ubik Omegna (@libreriaubikomegna) in data:

Caterina Soffici (scrittrice)

Goethe Institut

Paolo Di Paolo (scrittore)

foto copertina: da Instagram

Morte Inge Feltrinelli, il ricordo sui social ultima modifica: 2018-09-20T10:43:04+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti