LIBRI - Intervista alla celebre attrice siciliana

Maria Grazia Cucinotta ”Il libro è un compagno che non ti tradisce mai quando finisce la batteria”

Il segreto dei miei successi professionali? Essere fiera della mia sicilianità del mondo, e le letture che mi hanno accompagnato sin dalla tenera età. Parola di Maria Grazia Cucinotta, l'attrice, produttrice cinematografica, regista e modella italiana...

MILANO – Il segreto dei miei successi professionali? Essere fiera della mia sicilianità del mondo, e le letture che mi hanno accompagnato sin dalla tenera età. Parola di Maria Grazia Cucinotta, l’attrice, produttrice cinematografica, regista e modella italiana, stella del cinema italiano diventata celebre internazionalmente per la sua partecipazione, accanto a Massimo Troisi, al film Il postino. L’attrice era ospite a Milano nel corso di una serata-evento che ha reso omaggio all’isola di Salina, tenutasi venerdì sera al Carlyle Brera Hotel, nel corso della quale sono stati presentati il SalinaDocFest 2015, il video Signum Style della famiglia Rametta-Caruso, il Salinadocfest di Giovanna Taviani e  il Salina Festival di Massimo Cavallaro. Serata durante la quale si è celebrata la sicilianità e anche il luogo dove si svolgono e hanno sede questi eventi, l’isola di Salina, isola appartenente all’arcipelago delle Eolie, ed il Signum, luogo simbolo di Salina dove natura e charme si incontrano e al quale il fotografo Giò Martorana ha voluto dedicare un reportage fotografico contenuto all’interno di un prestigioso volume.

 

Cosa significa per lei la Salina ed il Signum, che si celebrano oggi in questa serata?

Sono legata per motivi più di affetto che di altro. La Sicilia è la Sicilia: sono cresciuta con delle immagini meravigliose. Il Signum si trova in una posizione magica. La famiglia che la gestisce è speciale. Questo rende tutto un piccolo angolo di paradiso dove tu arrivi e diventi l’uomo più ricco del mondo grazie alla natura e tutto ciò che ti circonda derivane da esso. Con il loro saper fare, riescono a trasformare tutto ciò che la natura dà in regalo e metterlo a disposizione per ritrovare il tuo benessere.

 

Lei è siciliana. Cosa significa per lei portare i valori e la cultura della Sicilia nel mondo?

Dovunque io mi trovi, io dico sempre “Sono siciliana e sono fiera di esserlo”. Tutto quello che mi ha fatto conoscere al mondo deriva dalla mia sicilianità.

 

Quanto i libri e la cultura hanno influito nella sua crescita personale e professionale?

I libri sono sempre stati per me un’ottima compagnia. Il libro è quello che non ti tradisce quando finisce la batteria. E’ sempre li. Non scomparirà mai. Io sono contenta perché mia figlia a 13 anni legge un libro alla settimana: una passione che ha scelto lei sin da piccola, senza nessuna imposizione. Questo mi rende fiera  e allo stesso tempo mi rassicura perché, al di là di tutto, un libro  capace di farti sognare. Io quando leggo un libro vedo le immagini, da quando ero piccola che mi leggevano libri di favole ad adesso. Emozioni che ti può regalare solo un libro.

 

11 maggio 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Commenti