Le frasi celebri del leader radicale

Marco Pannella, le frasi e gli aforismi più celebri

Marco Pannella è scomparso oggi all'età di 86 anni. Vi proponiamo alcune delle frasi più celebri del leader radicale che ha lottato per la difesa dei diritti civili
Marco Pannella

MILANO – Il mondo della polita piange la scomparsa di Marco Pannella, leader radicale che, da quando è entrato in politica negli anni ’50, si è sempre battuto per i valori democratici e liberali, la difesa dei diritti umani e all’autodeterminazione individuale, ma negli anni è stato accusato di aver disposto del Partito Radicale in maniera eccessivamente autoritaria. Nel corso della sua vita si è sempre espresso sulle questioni più spinose. Vediamo alcune delle sue frasi più celebri che non verranno mai dimenticate.

Clicca qui per visitare la sezione aforismi del nostro sito !

.

LEGGI ANCHE: MARCO PANNELLA, UNA VITA PER LA DIFESA DEI DIRITTI CIVILI 

.

“Il crimine più grave è stare con le mani in mano”

.

“Antiparlamentarismo e partitocrazia stanno vincendo perché non riusciamo ad informare nessuno”

.

“La questione del sovraffollamento delle carceri è un tema di prepotente urgenza sul piano costituzionale e civile”

.

“In Italia un popolo progressista stenta a sorgere perchè non si mettono al centro delle aggregazioni le scelte. Come costruire qualcosa di solido?”

.

“Il rispetto della parola è il fondamento della legge”

.

“Non credo nelle ideologie chiuse, da scartare e usare come un pacco che si ritira nell’ufficio postale”

.

“Il pacifismo è la peste del nuovo secolo. Una volta si veniva chiamati a sfilare in nome della Patria, ora in nome della Pace. Sono in buona fede, per la carità, ma lo erano anche i Figli della Lupa.”
.
“Noi non facciamo i politici, i deputati, i leader..lottiamo per quel che dobbiamo e per quel che crediamo “
.
“Se so che ho una cosa grave e so che esiste, non mi preoccupo, me ne occupo”
.

© Riproduzione Riservata
Commenti