Maieutica, l’agenzia letteraria alla ricerca di scrittori emergenti

Abbiamo intervistato uno dei tre scrittori fondatori, Mariano Sabatini, per farci raccontare come è nata l'agenzia ed i futuri progetti
Maieutica, l'agenzia letteraria alla ricerca di scrittori emergenti

MILANO – Individuare gli scrittori (aspiranti, esordienti o già affermati), aiutarli a perfezionare e poi a rendere visibile il loro libro, romanzo o saggio che sia. E’ questa la mission con cui nasce Agenzia Maieutica Letteraria, l’agenzia di servizi letterari nata dall’esperienza di tre scrittori: Giada Trebeschi, Divier Nelli e Mariano Sabatini. Abbiamo intervistato Sabatini, giornalista professionista che dagli anni Novanta ha scritto di cultura e spettacoli sui maggiori quotidiani, periodici e per il web, per farci raccontare come è nata l’agenzia ed i futuri progetti.

 

Come nasce l’agenzia Maieutica Letteraria?

Nasce dall’esperienza di noi tre scrittori – Giada Trebeschi, Divier Nelli e Mariano Sabatini – e, almeno nella fase iniziale, non si prefigge di rappresentare gli autori presso i maggiori editori ma di individuare gli scrittori aspiranti, esordienti o già affermati, aiutandoli a perfezionare e poi a rendere visibile il loro libro, romanzo o saggio che sia.  Per uno scrittore è molto importante avere una valutazione professionale del proprio testo, per verificarne in modo costruttivo il valore letterario ed editoriale, per comprenderne potenzialità e margini di miglioramento o per decidere se intervenire con un editing professionale.

 

Quali mission e novità si propone rispetto alle diverse realtà già presenti?

Alleniamo i futuri scrittori come i pugili. E i pugni sono necessari in un mondo editoriale sempre più agguerrito. Il servizio di coaching della AML offre agli autori che vogliano sviluppare un progetto editoriale sin dalle sue fasi iniziali un confronto “maieutico” con un tutor che stimoli il processo creativo, aiuti a seguire il tracciato narrativo ed estragga da lui le specifiche capacità creative e artistiche. Il servizio è tagliato su misura per l’autore che discuterà le modalità, i tempi e i costi direttamente con il coach incaricato di seguirlo nell’allenamento narrativo.

 

Da chi è formata l’agenzia? Quali competenze vengono messe a disposizione?

Per ora siamo noi tre, ma speriamo di crescere. La AML offre agli autori, come pure agli editori, una gamma ampia di competenze avvalendosi di professionisti di grande esperienza, che da anni lavorano ai livelli più alti del settore editoriale e della comunicazione. Ovvero: lettura e valutazione di dattiloscritti, editing professionale, traduzioni, coaching comunicativo e public speaking, attività di ufficio stampa.

 

Quali opportunità offrite agli scrittori emergenti?

Nessuno più di un esordiente ha bisogno di consigli, dritte, e di editing. L’editing, in particolare, rappresenta il fondamentale confronto con professionisti che, analizzando il testo con la necessaria distanza emotiva e con gli strumenti critici adatti, porta gli autori a rifinire e migliorare senza imposizioni il proprio lavoro, in modo da presentare alle case editrici un’opera ben tornita e al meglio delle potenzialità.

 

Di cosa ha bisogno uno scrittore alle prime armi per emergere o avere almeno l’opportunità di farlo?

Di visibilità. A che cosa serve scrivere un libro se nessuno lo sa o se si perde fra la moltitudine  di libri che ogni giorno si riversano sui banconi delle librerie e sulle piattaforme online? Fondamentale, allora, è cercare la massima visibilità possibile e ci si può riuscire solo con una buona, professionale e mirata attività di comunicazione. Alla AML offriamo l’opportunità di avere un ufficio stampa dedicato e qualificato che lavori in sinergia con l’autore, già pubblicato e non da editori a pagamento, per conquistare l’attenzione necessaria su stampa nazionale, web, radio e televisioni tramite interviste, recensioni e citazioni. E poiché ogni scrittore ha messaggi e esigenze diverse, per ciascuno troveremo di volta in volta i percorsi più efficaci.

© Riproduzione Riservata