Coronavirus

Luis Sepùlveda sta meglio: la lotta dello scrittore cileno contro il Coronavirus

"Ha già recuperato un polmone e va verso il recupero dell'altro", ha confermato la moglie Carmen Yanez dopo le notizie allarmanti dei giorni scorsi
sepulveda-sta-meglio

Sono passati ormai più di dieci giorni dalla notizia del ricovero di Luis Sepùlveda presso l’ospedale di Oviedo. La lotta dello scrittore cileno contro il Coronavirus continua e le sue condizioni, benché gravi, sono in lento miglioramento. Ad confermarlo è stata la moglie Carmen Yanez, anche lei positiva al Covid 19, che ci ha rassicurati, dopo le notizie allarmanti secondo cui lo scrittore sarebbe entrato in coma. 

“Questo è assolutamente falso”, ha dichiarato la moglie a 24 Horas. “È stato sedato per prescrizione del medico, mai in coma”. E ha spiegato che lo scrittore “ha già recuperato un polmone e va verso il recupero dell’altro” e sottolineato che “i medici riferiscono un lento recupero di Sepulveda che migliora ogni giorno di più”.

I fatti

Di ritorno dal Portogallo per partecipare a un importante festival letterario, lo scrittore cileno ha iniziato ad avvertire i primi sintomi due settimane fa. Dopo appena due giorni, lui e la moglie hanno contattato il loro medico a Gijon, la città dove lo scrittore vive con sua moglie nella regione delle Asturie in Spagna. Ma la situazione è precipitata velocemente e, oggi, Luis Sepùlveda è ricoverato in isolamento presso il Central University Hospital of Asturias con una polmonite acuta. Lo scrittore, così come la moglie, sono infatti risultati positivi al test del coronavirus.

Chi è Luis Sepùlveda

Scrittore eclettico, Sepulveda ha saputo e sa ancora oggi toccare il cuore sia ai bambini che agli adulti. La sua capacità di raccontare storie e racconti è riconosciuta da tutti tanto che i suoi libri Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, Storia di un gatto e del topo che diventarono amici e Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa sono dei veri e propri capolavori.

© Riproduzione Riservata
Commenti