Libri e letture si tingono di rosa

E. L. James ha svariato nella sua trilogia dal rosso al nero, senza tralasciare il grigio. Ma il boom di queste opere lasciano presagire un altro aspetto: il colore della letteratura adesso è rosa. Non è solo la Trilogia ''soft porno'', come è stata ribattezzata, ad aver dato smalto alla narrativa femminile. Si fanno strada anche brave scrittrici come Vanessa Diffenbaugh e Melissa Hill…

I casi editoriali che stanno soppiantando la letteratura noir e gialla

 

MILANO – I numeri impressionanti descrivono un fenomeno diffuso che sta, forse, rivoluzionando il mercato editoriale mondiale. Il noir e il giallo arranca e dagli Stati Uniti all’Italia sta tornando di moda la narrativa rosa e le vendite, in questo senso, parlano chiaro: il boom di E. L. James con la sua Trilogia ("Cinquanta sfumature di Grigio", "di Nero" e "di Rosso") sta facendo da traino a quella che gli anglosassoni chiamano women’s fiction.

LETTERATURA ROSA – Il genere femminile è esploso, nel nostro Paese, già lo scorso anno con due titoli che hanno proiettato Garzanti in cima alle classifiche, ovvero  il “Linguaggio segreto dei fiori” di Vanessa Diffenbaugh e “Profumo delle foglie di limone” di Clara Sanchez, e con un altro caso marchiato Newton Compton ovvero “Un regalo da Tiffany” di Melissa Hill. In questo solco si è collocato il megaseller di E. L. James, che con il suo ultimo “Cinquanta sfumature di Grigio” ha raggiunto già quota 21 milioni di libri venduti.

I NUMERI – A impressionare non sono solo le copie vendute ma la fetta di mercato che la letteratura rosa ha conquistato, a scapito soprattutto di altri generi come il noir e il giallo: alcune stime ci dicono che solo negli Stati Uniti, nel 2011, il rosa ha praticamente doppiato gialli e thriller, producendo un volume d’affari che sfiora il miliardo e mezzo di dollari. Prendendo in esame le “Cinquanta Sfumature” di E. L. James, nato ricordiamolo come e-book, lo scorso anno le vendite in formato elettronico sono aumentate addirittura del 177%.

LE CLASSIFICHE – Emblema di questa nuova tendenza è il predominio netto nella classifica settimanale dei libri più venduti stilata dai maggiori tabloid e quotidiani mondiali. Su Usa Today e New York Times, solo per citare due esempi, il primato indiscusso appartiene a diverse settimana alla Trilogia di E. L. James. In più, guardando sempre alla bestseller list di Usa Today, si può notare che su 10 titoli, ben 9 sono riconducibili al rosa o alla women’s fiction, compreso “Hunger Games” di Suzanne Collins che tutto sommato rientra in questo genere.

 

15 agosto 2012

© Riproduzione Riservata
Commenti