Da uno studio americano

Leggere aiuta a capire le persone, lo dice anche la scienza

Ci sono sempre nuovi motivi per appassionarsi di libri e di romanzi, un nuovo studio americano conferma che la lettura, sopratutto quella di genere narrativo, aiuta a comprendere gli altri
Uno studio lo conferma, leggere aiuta a capire le persone

MILANO – Un grande classico o l’ultimo best seller? Scegli con attenzione la tua prossima lettura perché potrebbe aiutarti a capire meglio le persone che ti circondano. Uno studio pubblicato sul The Guardian ha dichiarato che i lettori più accaniti tendono a sviluppare una particolare empatia nei confronti del prossimo, sopratutto quando prediligono i romanzi di narrativa.

LO STUDIO – Lo studio, che è stato pubblicato dalla rivista Psychology of Aesthetics, Creativity and the Arts è stato condotto su 2000 persone a cui è stato chiesto di analizzare una lista di autori di vari generi letterari e di indicare i nomi che conoscevano. In questo modo è stato possibile risalire alle letture favorite di ogni partecipante. Successivamente, è stato chiesto ai lettori di guardare diverse foto di attori che simulavano differenti emozioni con lo scopo di mettere alla prova la loro capacità di interpretarle. I risultati dello studio fanno supporre che i lettori più appassionati sviluppano un profondo senso di empatia che li permette di capire le emozioni degli altri individui. In particolare è proprio il genere della narrative che stimola maggiormente le capacità empatiche dei lettori, permettendo loro di analizzare il personaggio di un romanzo in tutte le sue sfaccettature.

I VANTAGGI DELLA LETTURA – In ogni caso, ogni tipologia di lettura permette di riflettere e di essere più empatici e propensi a capire il prossimo, quindi non preoccupatevi: qualsiasi siano le vostre letture preferite avrete solo che da trarne vantaggi. Infatti  questo non è il primo studio che identifica i benefici della lettura,  diverse ricerche sostengono che i lettori accaniti tendono a vivere più a lungo di chi non ama leggere. Per chi non rinuncerebbe mai ai libri sembrano esserci soltanto buone notizie.

Leggi anche l’articolo chi legge vive più a lungo, lo dice una ricerca americana

 

 

 

© Riproduzione Riservata