Libri

Le canzoni dei Beatles tradotte in latino negli anni sessanta

Le canzoni dei Beatles tradotte in latino negli anni Sessanta

Il confine tra una lingua così antica come il latino e i testi ancora tanto attuali dei Beatles, viene segnato da un professore di Cambridge che ha deciso di tradurre i testi della band …

MILANO  – Che dietro molte canzoni ci sia un pizzico di poesia  è ormai convinzione di molti. Quando poi l’argomento viene affrontato all’interno delle aule scolastiche, le canzoni acquisiscono ancora più valore essendo utilizzate dai professori stessi per esaminarne il contenuto. Un metodo di insegnamento per certi versi innovativo che anche se adottato  già da diverso tempo in alcune scuole italiane, risulta neanche più tanto attuale se si pensa all’idea avuta da un professore di Cambrige negli anni Sessanta. Sembra, infatti, che il cantautorato dei Beatles, già sessant’anni fa, sia stato tradotto in latino per facilitare agli studenti  la comprensione di questa lingua così antica.

 

Le traduzioni delle canzoni nelle scuole

Un tempo le canzoni di De André, Lucio Dalla e Luigi Tenco entravano nelle case degli italiani mentre il caro vecchio vinile girava continuamente graffiato dalla punta metallica del giradischi. E’ arrivato poi il tempo delle musicassette , soppiantate poi dai CD, sostituiti a loro volta dalle gettonatissime App  musicali. In tutto questo mutare di strumenti e consumi, una cosa non è cambiata: l’autoralità e la pura poesia contenute nelle parole dei testi. Con il tempo anche le scuole hanno compreso che accanto all’imprescindibile studio dei sommi poeti, doveva essere introdotto un tipo più fresco e immediato di insegnamento che fosse in grado di parlare a questa nuova generazione. Se la novità vi sembra abbastanza fresca, pensate che già negli anni sessanta un insegnante di Cambridge e Liverpool, Eddie O’Hara, aveva deciso di avvicinare gli studenti al latino traducendo i testi dei Liverpool che in quegli anni, si sa, stavano conquistando già un’intera generazione.

I testi dei Beatles tradotti in latino

Sembra, così, che l’intento di O’ Hara, durante gli anni di insegnamento, fosse proprio quello di rendere una lingua non familiare il più attinente possibile alla vita quotidiana. Per fare ciò e prima di arrivare ai Beatles, l’insegnante aveva già provato a tradurre in francese delle miniserie di fumetti in spagnolo. Imparare pronunce poco intuitive, analizzare un nuovo sistema di grammatica o memorizzare il significato di una parola dopo l’altra può essere laborioso e intimidatorio in classe. Farlo nelle impostazioni della cultura pop quotidiana, non tanto.  E se qualcuno di voi volesse cimentarsi nell’impresa, provi a sfidare le traduzioni a cura di O’hara su testi quali “She Loves You”, che in latino diventa “Amat te, mehercle”, o “All My Loving”, la cui strofa diventava “Ita totum amorem dabo, Tibi totum, numquam cessaba”.

Foto: www.openculture.com

Le canzoni dei Beatles tradotte in latino negli anni sessanta ultima modifica: 2018-01-13T12:00:57+00:00 da Salvatore Galeone

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti