Abitudini e riti di un lettore

Le 10 scaramanzie più diffuse tra i lettori

Ecco l'elenco delle scaramanzie più diffuse tra i lettori. Riconoscete di averne qualcuna tra queste?
Le 10 scaramanzie più diffuse tra i lettori

MILANO – Ogni volta che si inizia la lettura di un romanzo è come se si intraprendesse un viaggio verso luoghi e frontiere sconosciute. Certo, lungo ogni viaggio sono possibili degli imprevisti ed ogni lettore che si rispetti vuole evitare che ci siano degli ostacoli nel suo percorso di lettura.  Ecco le scaramanzie o i riti più comuni svolti dai lettori prima di intraprendere la lettura di un nuovo libro. Un esempio? La lettura dell’ultima parola di un libro prima di leggerlo. Scopriamo insieme tutte le altre scaramanzie grazie a YouPopCorn.

.

1) Fare essiccare alcuni fiori tra le pagine del libro 

Una pratica forse più comune tra le ragazze che tra i ragazzi. Molti lettori fanno essiccare uno o più fiori tra le pagine di un libro che può essere il loro preferito o che si apprestano a leggere. In questi casi il fiore è simbolo di qualcosa di importante, di un ricordo o di una persona e talvolta queste due cose possono anche coincidere. Il fiore si seccherà e lascerà il suo profumo tra le pagine rendendo la storia raccontata indimenticabile. Attenzione però, bisogna saper scegliere il fiore giusto perché scommettiamo che non vorreste mai che le pagine del vostro libro si rovinino. Un piccolo consiglio, le margherite sono il fiore più adatto.

 

2) Decidere un giorno alla settimana dedicato alla lettura 

Tra il lavoro e la famiglia, poco è il tempo che rimane da dedicare alla lettura. Uno dei modi migliori per godere a pieno dell’esperienza della lettura è creare una giornata adibita solo a quello (magari un giorno nel weekend). Non importa chi vi chieda di uscire, quel giorno o  quella sera la passerete in compagnia del libro che avete deciso di leggere. Il tempo per leggere si trova sempre, non trovate scuse. Più che un rito, si tratta di un vero e proprio consiglio.

.

3) Scegliere il prossimo libro da leggere in base al suo profumo 

Abbiamo più volte sottolineato quanto sia sbagliato giudicare un libro dalla sua copertina. Dall’altra parte grande è il fascino che esercita su ogni lettore il profumo di un buon libro. Per la lavorazione delle pagine o semplicemente il tipo di carta utilizzata, ci sono libri che emanano un profumo diverso da quelli di altri. Non sono molti i casi, ma diverse persone dopo aver scelto il libro nel mare di quelli presenti sugli scaffali delle librerie, lo avvicinano al viso per sentirne il profumo. Nella maggior parte dei casi si stabilisce una connessione immediata, ma nel caso, riporreste un libro anche se il suo profumo non vi piace?

.

4) Usare sempre lo stesso segnalibro 

Il segnalibro è più di un fedele compagno. Vi accompagna in ogni vostra lettura ed evita che le sue pagine si rovinino con le conosciutissime “orecchie”. Qui, come per i fiori, può essere per il lettore simbolo di un avvenimento importante o magari ricordo della lettura di un libro che vi è rimasto nel cuore. Allora usare questo segnalibro diventa una sorta di auspicio che il vostro prossimo libro possa soddisfarvi come il precedente.

.

5) Prendere i mezzi pubblici solo per leggere

Molte persone hanno dei luoghi di lettura preferiti e più volte vi abbiamo detto come il luogo in cui si legge dica molto sulla personalità e sul carattere del lettore. Sono diversi i lettori che hanno dichiarato di uscire per una passeggiata che come meta ha solo la lettura di un libro in un luogo rilassante come un treno o come un mezzo pubblico. Certo, potreste obiettare che si tratti di ambienti caotici, ma sapete benissimo che quando si legge un libro, tutto ciò che è intorno a voi sparisce all’istante.

.

6) Il titolo deve veicolare pensieri positivi

Difficile leggere un libro il cui titolo non stimoli la vostra curiosità. La scelta di un libro piuttosto che di un altro non dipende solo dai gusti letterari, ma anche ad esempio dallo stato d’animo. Ciò detto, sebbene si tratti magari di una storia drammatica, veicolerà per voi felicità nella misura in cui sia il libro giusto per voi in quel preciso momento.

.

7) Non dire a nessuno il libro che si sta leggendo 

Questa scaramanzia è dovuta soprattutto per la paura di spoiler. Anche se i vostri amici più cari non vi svelerebbero mai la trama del libro che state leggendo, può sempre capitare che anche senza farlo apposta finiscano per svelarvi dettagli che vi rovinano la lettura. I consigli in questi casi possono essere molteplici, dal non svelare il libro che state leggendo al dire un titolo al posto di un altro. Dire ad esempio che state leggendo un libro che avete già letto vi toglierà da ogni situazione potenzialmente pericolosa.

.

8) Non interrompere la lettura se non a fine capitolo

Quando si legge, si arriva spesso al punto in cui, per sonno, fame o altri impegni, si deve interrompere la lettura. Molti finiscono ovunque si trovino, altri a fine del capoverso o, altri ancora, a fine pagina. La scelta in questo caso può dipendere da diversi fattori. Alcuni lettori odiano di rovinare gli angoli del libro, così scelgono di interrompere la lettura a fine capitolo, per ricordare facilmente dove erano rimasti. I più bravi ricordano il numero della pagina, i più accorti hanno un segnalibro. Ma i lettori più accaniti, se proprio devono smettere di leggere per altri impegni, scelgono di terminare il capitolo per cercar di andare il più avanti possibile nella storia.

.

9) Leggere l’ultima parola di un libro prima di iniziare a leggerlo 

Questa è, forse, la scaramanzia più diffusa. Alcuni lettori, prima di iniziare a leggere la storia, vanno all’ultima pagina del romanzo per scoprire l’ultima parola. Sembra una stupidaggine, ma può capitare che l’ultima parola di un libro vi spinga a leggere ancor di più  e a creare ancora più suspance. Ma attenzione, rendere più interessante la storia in questo modo può essere pericoloso, leggete solo quella parola senza soffermarvi sulla frase, potreste rovinarvi tutto il libro.

.

10) Scegliere la musica adatta per accompagnare la lettura 

Nell’ultimo periodo gli audiolibri si stanno evolvendo con la promessa di trascinare il lettore all’interno del libro attraverso rumori ambientali e contestuali alla storia che racconta. A parte questo aspetto, ci sono molti lettori che leggono un libro solo una determinata colonna sonora. Per scaramanzia o per altro, selezionano la giusta playlist in base al genere di storia che leggeranno. Nuove esperienze di lettura che difficilmente rendono questa pratica noiosa.

 

© Riproduzione Riservata
Commenti