Sei qui: Home » Libri » Le 10 Regine Ribelli più celebri della storia
regine e ribelli

Le 10 Regine Ribelli più celebri della storia

Da Cleopatra a Sissi, ecco le donne che, in ogni epoca e in ogni luogo, hanno esercitato o influenzato il potere. A loro è dedicata la collana “Regine e Ribelli”

Donne “Regine e Ribelli” che hanno segnato la storia. In un mondo di privilegi, ricchezza e potere, le donne non hanno avuto vita facile. Esse hanno portato sulle loro spalle il pesante fardello di regni e imperi, e sono sempre state giudicate per questo. Esse molto spesso sono state anche accusate di essere passionali o giudicate per la loro voglia di libertà; per sentirsi tristi o profondamente infelici; per desiderare di amare e essere amate; per aver lottato per il loro popolo e per il nostro stesso destino.

Le donne che hanno influenzato il potere

Da sempre le donne siamo state presenti in ogni momento chiave della Storia. Nell’Età Antica alcune di loro hanno governato come sovrane dai pieni poteri; altre hanno esercitato il potere all’ombra di mariti e figli. Nel Medioevo molte di loro si sono rivelate grandi guerriere e, con astuzia, hanno assunto il comando. Il loro potere è esploso nell’Età Moderna, l’era dorata delle grandi regine. Evitando con intelligenza le regole di genere, esse hanno espanso le frontiere, modernizzato i rispettivi stati e dato impulso all’educazione e alla cultura. L’Età Contemporanea ha presentato loro nuove sfide, molte delle quali ancora da scoprire.

Le 10 Regine Ribelli più celebri della storia

Da Cleopatra a Sissi, scopriamo alcune che le donne che, in ogni epoca e in ogni luogo, hanno esercitato o influenzato il potere. A loro è dedicata la collana “Regine e Ribelli”, una serie di volumi che vuole raccontare la loro vera vita, senza la quale la storia dell’umanità sarebbe un altro racconto.

Cleopatra

Una regina ambiziosa, che sedusse i due uomini più potenti di Roma per mantenere il suo trono. Faraone, colta e stratega, protesse l’Egitto dall’avanzata di Roma, estese i suoi confini e gli restituì il suo splendore.

Caterina Sforza

Un’indiavolata, violenta e malvagia che, contro natura, esercitò il potere con l’energica virilità di un uomo. Difese il suo lignaggio con responsabilità e senso del dovere senza rinunciare a essere una raffinata cortigiana.

Lucrezia Borgia

Figlia incestuosa del Papa e crudele avvelenatrice, fu il vivo esempio della lussuria e della perversione in Vaticano. Si liberò dalle influenze della sua famiglia e rinacque come duchessa di Ferrara, dove governò con prudenza e promosse le arti.

Anna Bolena

Donna ambiziosa, sedusse Enrico VIII per prendere il posto di Caterina d’Aragona come regina e salire al potere. Intelligente e tenace, giocò le sue carte per non essere una semplice concubina e spinse con le sue idee la nascita della chiesa anglicana.

Caterina de Medici

Machiavellica e sanguinaria, le sue superstizioni trascinarono alla morte migliaia di protestanti. Governò la Francia con astuzia e determinazione. Senza mai cadere nello sconforto difese gli interessi della sua stirpe.

Elisabetta I d’Inghilterra

Eccentrica e ossessionata dalla verginità e dalla bellezza, esercitò il potere in modo machiavellico. Regnò da sola per 44 anni. Non voleva un marito che le limitasse il potere ma solo amanti. Così guidò l’Inghilterra verso una rinascita politica e culturale.

Caterina la Grande

Fu famosa per la sua fame insaziabile di uomini e per la grande vanità che ne fecero una zarina senza scrupoli. Zarina illuminata, amò e governò liberamente. Modernizzò l’impero russo, espanse le sue frontiere e lo portò a un grande splendore.

Maria Antonietta

Libertina, scialacquatrice e insensibile alle sofferenze del popolo, fu la causa di tutti i mali della Francia. Colta e di spirito libero, Maria Antonietta cercò il suo posto a corte in un paese ostile che la colpevolizzò per i peccati dei suoi re.

Regina Vittoria

Regina puritana e dalla rigida morale, in politica si limitò ad assecondare le decisioni del marito e dei suoi ministri. Trasgressiva e appassionata nel privato, trasformò l’Impero britannico in uno dei più vasti della storia.

Sissi

Più interessata al suo aspetto fisico che al suo ruolo a corte, la sua debolezza e ingenuità la resero un’imperatrice innocua. Ribelle, colta e lucida, il suo amore per l’Ungheria facilitò la nascita dell’Impero austro-ungarico.

La collana Regine e Ribelli

A queste e ad altre donne è dedicata “Regine e Ribelli”, la collana che dedicata alle figure femminili che hanno che hanno lasciato un segno nella storia. Volumi che scardinano l’immagine delle protagoniste che è stata forgiata nel tempo, mettendo in discussione l’iconografia esistente, per costruire il loro profilo più fedele con la consulenza di storiche riconosciute. Attraverso nuove illustrazioni viene documentato il processo di ricostruzione di ciascuna di loro rivelando un nuovo sguardo su ogni dettaglio: le espressioni, la fisionomia, gli indumenti che sfoggiarono o i simboli del loro potere.

Oltre gli stereotipi

Per realizzare l’opera, si è fatto ricorso alle fonti storiche per reinterpretarle da una prospettiva attuale e offrire un racconto rigoroso e appassionante della vita delle donne che cambiarono il corso della storia. Sono stati riletti gli storici e gli scrittori classici, contestualizzati i loro testi spogliandoli dei pregiudizi per costruire una visione più intima e fedele delle vite delle donne protagoniste dell’opera. Attraverso emozionanti racconti firmati da prestigiose autrici, la collana rappresenta un viaggio nel passato per ricostruire le loro vite: ciò che pensarono, sentirono, sacrificarono come leader e donne e ciò che nessuno ha mai raccontato.

Una collana a loro dedicata

La collana “Regine e Ribelli” è in edicola dal 27 agosto con la prima uscita dedicata a “Cleopatra”, donna colta e stratega che restituì l’Egitto al suo antico splendore. L’opera prevede 60 uscite, l’elenco completo è disponibile sul sito ufficiale dove si può anche sottoscrivere l’abbonamento per chi non volesse perdere neppure un libro della collezione.

 

© Riproduzione Riservata