Sei qui: Home » Libri » “La signora di Bhatia House”, un misterioso romanzo storico da leggere sotto l’ombrellone

“La signora di Bhatia House”, un misterioso romanzo storico da leggere sotto l’ombrellone

Approda nelle librerie italiane domani 5 luglio "La signora di Bhatia House", il sorprendente romanzo di Sujata Massey.

Esce il 5 luglio in libreria “La signora di Bhatia House“, il nuovo capitolo dell’intrigante serie di Perveen Mistry, nata dalla penna di Sujata Massey.

Il libro, che unisce storia, mistero e riflessione socioculturale, è vivace e accattivante, ma anche incredibilmente profondo: la lettura perfetta da portare con sé durante le ferie.

“La signora di Bhatia House” di Sujata Massey

La sinossi de “La signora di Bhatia House”

Bombay, giugno 1922. Un tea party di beneficenza a Bhatia House è un’occasione mondana a cui Perveen Mistry non può mancare. Soprattutto perché si tratta di una raccolta fondi per la costruzione di un nuovo ospedale specializzato in salute femminile.

Lei, l’unica avvocata in una città in cui la mortalità infantile è alta, il controllo delle nascite impossibile e poche donne hanno mai visto un medico, ha molto a cuore la causa.

Ben presto, tuttavia, la festa si tramuta in tragedia: Ishan Bhatia, l’adorato nipotino del facoltoso padrone di casa, viene improvvisamente avvolto dalle fiamme e la sua giovane ayah, Sunanda, si precipita a salvarlo rischiando la vita.

Un atto di coraggio che non verrà premiato, come apprende Perveen qualche giorno dopo: Sunanda, sebbene gravemente ustionata, è stata arrestata con l’assurda accusa di essere responsabile dell’incendio.

Perveen non può restare a guardare mentre Sunanda langue in prigione sofferente e senza alcuna speranza di giustizia: la rappresenterà pro bono, garantirà per lei chiedendo alle autorità che possa trascorrere la convalescenza a casa Mistry. Anche se le tensioni non mancano neppure lì.

Il padre di Perveen teme l’eccessiva responsabilità che il loro studio legale dovrebbe assumersi per questo particolare caso, mentre il fratello e la cognata si barcamenano nel ruolo di neogenitori. Ma Perveen non è certo tipo da lasciarsi distrarre quando si tratta di far emergere la verità.

L’imperativo è onorare la sua indole instancabilmente curiosa e la vocazione per le cause disperate. Ne “La signora di Bhatia House”  Perveen Mistry si trova invischiata in un mistero in cui la sua libertà personale e professionale sarà l’arma per difendere chi quella libertà non ha mai conosciuto.

La serie di Perveen Mistry

“La signora di Bhatia House” è l’ultimo romanzo, in ordine di pubblicazione, di una interessante serie che mescola il romanzo storico e la narrativa gialla.

Protagonista della serie è Perveen Mistry, giovane di origine parsi che si appresta a conoscere i segreti della professione legale presso lo studio di famiglia.

Nei libri che la vedono protagonista, Perveen utilizza il suo ruolo, sociale e professionale, per aiutare le donne a risolvere i loro problemi. I romanzo di Sujata Massey, infatti, oltre a intrecciare storia e investigazione, hanno anche importanti risvolti sociopolitici.

Perveen è una donna che aiuta altre donne in un paese che negli anni ’20 del Novecento con le donne non era di certo all’avanguardia.

Insieme all’intera serie, “La signora di Bhatia House” costituisce una lettura avvincente e stimolante sotto tanti punti di vista: il libro perfetto da portare in vacanza se ami i romanzi storici e i gialli, i personaggi femminili forti e la riflessione socioculturale.

Chi è Sujata Massey

Nata in Sussex il 4 marzo 1964, l’autrice de “La signora di Bhatia House” ha padre indiano e madre tedesca. Ha vissuto in Inghilterra fino all’età di cinque anni, per poi trasferirsi negli Stati Uniti, dove ha condotto gli studi e dove tutt’ora vive.

Sujata Massey si è laureata in Scrittura presso l’Università John Hopkins. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche ed è stata reporter per il Baltimore Evening Sun. Prima di esordire nel mondo della narrativa ha trascorso qualche anno in Giappone, dove ha lavorato come insegnante di inglese. Oggi, Sujata Massey vive e lavora a Washington DC, insieme alla sua famiglia.

Il suo primo romanzo è stato pubblicato nel 1997 e ha costituito il primo tassello di un percorso tutto incentrato sulla narrativa gialla.

Editi da Neri Pozza sono usciti L’amante di Calcutta (2014, beat 2018) e i primi volumi della serie con protagonista Perveen Mistry, vincitrice dell’Agatha Award e del Mary Higgins Clark Award: Le vedove di Malabar Hill (2018, beat 2021), La pietra lunare di Satapur (2019, beat 2022) e Il principe di Bombay (2023, beat 2024).

© Riproduzione Riservata